Home Comuni Controlli sulle piscine, sette verbali all’Elba

Controlli sulle piscine, sette verbali all’Elba

526
0
SHARE

Sette casi all’Isola d’Elba segnalati dall’Autorità Idrica Toscana per il riempimento di piscine contro legge. E cioè utilizzando l’acqua potabile dell’acquedotto anziché chiederla al gestore di zona del servizio idrico. E’ quanto emerge dai dati di Ait che ha effettuato i controlli in collaborazione con i comandi di Polizia municipale nel periodo di luglio-agosto scorso.

In particolare, sotto la lente dell’Autorità idrica Toscana sono finiti i 30 comuni delle zone valutate con scarsa disponibilità di risorsa idrica, secondo un piano ben definito da Ait. Oltre ai sette verbali di contestazione di illeciti elevati sullo Scoglio, ce ne sono due in Alta Val di Cecina, cinque in Lunigiana e sette nel Chianti Senese.

Dalle 65 verifiche effettuate (di queste 59 hanno riguardando strutture ricettive), è stato accertato che 34 utenze (cioè il 52%) hanno utilizzato illecitamente l’acqua dell’acquedotto pubblico per il riempimento delle piscine. Durante i controlli estivi sono stati riscontrati anche 28 casi di utilizzo di acqua proveniente da pozzi privati o da sorgente, per i quali si è verificato se in possesso di concessione, 13 casi di mancato svuotamento annuale delle vasche che producono condizioni igieniche non a norma e tre casi di mancata tenuta di autocontrollo degli impianti di depurazione delle piscine stesse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here