Home Società Sanità Sanità, il batterio killer è arrivato all’ospedale di Portoferraio

Sanità, il batterio killer è arrivato all’ospedale di Portoferraio

4307
0
SHARE

Non c’è motivo di allarmarsi, ma il batterio killer New Delhi è arrivato anche all’ospedale di Portoferraio. Al momento i casi sono tre, ma i pazienti sono stati tempestivamente isolati. La situazione – fanno sapere dal nosocomio elbano – è assolutamente sotto controllo e si sta agendo nel totale rispetto delle procedure regionali, particolarmente rigide e dettagliate, per evitare che gli ospedali diventino dei “serbatoi” di contagio. 

Fino a questo momento, dicevamo, i portatori del ceppo batterico ricoverati nell’ospedale di Portoferraio sono tre. Il primo, un elbano ricoverato a Livorno e poi rientrato sull’isola. Si trova al reparto di Chirurgia. Gli altri due, invece, sono in Medicina. Ma il numero dei portatori del batterio è destinato a salire. L’ospedale è in attesa di conoscere i risultati dei tamponi rettali (che la Toscana, a differenza di molte altre regioni, ha ordinato di far eseguire, facendo risultare questo territorio tra quelli più colpiti). E che, già nei prossimi giorni, potrebbero far salire i casi di pazienti contagiati. 

Se ciò fosse vero, comunque, non ci sarebbe nessun motivo di preoccupazione. Perché, fanno sapere, la patologia è a bassissima infettività per le persone sane.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here