CONDIVIDI
Mass Image Compressor Compressed this image. https://sourceforge.net/projects/icompress/

“Finalmente anche l’istituto comprensivo di Portoferraio ha il suo dirigente, ora mancano maestre e forse qualche libro. Forse solo a ottobre i nostri ragazzi riusciranno ad andare veramente a scuola”. A parlare è Federico Coletti, rappresentante di classe di Casa del Duca, che si fa portavoce di un malcontento generale da parte dei genitori e parla di “falsa partenza di anno scolastico 2019/2020”. Il nodo da sciogliere, a leggere la nota inviata da Coletti, sarebbe l’orario previsto per le prime due settimane di scuola. “Non più di quattro ore giornaliere per le scuole primarie – si legge nella nota -. Questo orario 8.00 – 12.00 metterà a dura prova i genitori che per andare a prendere i figli a scuola dovranno fare i salti mortali e chiedere permessi a lavoro. Sarebbe bastato pensare ai nuclei dove lavorano entrambi i genitori e optare per un uscita almeno alle 13.00 come negli scorsi anni. E’ una totale mancanza di rispetto nei confronti di ragazzi e famiglie, da parte dell’ufficio scolastico provinciale che a quanto pare in netto ritardo nominerà i docenti curricolari e di sostegno per tutti gli ordini di scuola non prima della seconda settimana scolastica”.

Eppure, ricorda Coletti, soltanto un anno fa l’inaugurazione dell’anno scolastico con la presenza all’Elba del Presidente della Repubblica, quando l’isola “aveva fatto trovare tutto perfetto, nascosto gli scheletri nell’armadio e la polvere sotto i tappeti rossi. Ora il Presidente è lontano e l’Elba è già nel dimenticatoio. Cosa si prospetta per i nostri ragazzi e le famiglie?“.

E ancora: “Decisioni, scelte e ritardi che vanno in contrasto anche con le esperienze negative dello scorso anno scolastico dove per recuperare ore perse i ragazzi sono dovuti andare a scuola anche per due sabati poiché tra scioperi, allerte meteo ed elezioni mancavano all’appello dell’anno scolastico troppe ore. Tra il partire a mezzo orario e il non partire sono molti i genitori che a questo punto trovano assurdo cominciare il 16 settembre senza tutti gli insegnanti previsti e con questi grandi problemi. Beffa ancor maggiore, a Portoferraio il 16 si festeggia l’inizio dell’anno scolastico con tanto di saluto delle autorità, ma cosa ci sarà da festeggiare?”

Federico Coletti – Rappresentante classe 2B – Casa del Duca – Portoferraio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here