CONDIVIDI

Con il taglio della torta, Nora Jaenicke e Beniamino Brogi danno ufficialmente il benvenuto ai registi che sono arrivati all’Elba da tutto il mondo per partecipare alla prima edizione di Elba Film Festival, la rassegna dedicata al cinema indipendente. Prima, ma non ultima. Perché, assicura Nora, ci sarà sicuramente un seguito “con un’edizione all’anno, sempre nel periodo di settembre”. Nella sala dell’Art hotel Gabbiano Azzurro Due di Marciana Marina, l’ideatrice del festival e l’attore protagonista del suo cortometraggio Whales girato all’Isola d’Elba hanno ufficialmente aperto la manifestazione. Anche se ieri sono stati già proiettati i primi film. “Un grande successo – ci confida Nora – mi hanno fatto tanti complimenti perché sono piaciuti davvero a tutti. E poi sono rimasta molto sorpresa per la magnifica interazione tra il festival e il comune di Marciana Marina. Perché ieri ho trovato tanta gente del posto nella sala del cinema. E questo mi ha fatto molto piacere”.

Intanto, per salutare la prima edizione del festival, il pianista Enzo De Rosa e la violoncellista Kendra Grittani, direttamente da Montreal, hanno omaggiato i presenti in sala con un piccolo concerto. Un assaggio di quello a cui si assisterà sabato pomeriggio con una grande esibizione per Elba Film Festival.

Dall’inaugurazione ufficiale della rassegna dedicata al cinema indipendente, in cui Nora e Beniamino hanno ringraziato sponsor e tutti coloro i quali hanno contribuito alla sua realizzazione (tra cui i giurati presenti Walter Puppo e Luciano Regoli ma anche Paolo Ferruzzi con l’Accademia del Bello e Susanne e Patrick Harford), la regista parla del suo prossimo lavoro con protagonista Laura Morante. “Sarà un lungometraggio – racconta Nora -. La pre-produzione inizierà ad aprile, ma si girerà a partire da maggio. E’ la storia di queste sorelle che si incontrano sull’isola, dove sono cresciute, per spargere le ceneri del padre, dopo anni in cui hanno vissuto in luoghi diversi e storie diverse”. Anche questo film sarà girato all’Elba, tra Marciana Marina e Poggio. Poggio che, per Nora, è il luogo del cuore. “E’ un posto speciale, dove c’è un’energia bellissima. E’ il posto che mi ha accolto e dove sono stata invitata per la prima volta a realizzare il mio cortometraggio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here