Home Rubriche Caro Direttore Caro direttore, il falso mito degli sconti dei traghetti BluNavy

Caro direttore, il falso mito degli sconti dei traghetti BluNavy

1352
0
SHARE
Caro direttore,
sono un proprietario di seconda casa allo Scoglio da vent’anni. Faccio una media di cinque/sei viaggi ogni anno da quel di Vicenza.

Lunedì 26 agosto, io e mia moglie ci  rechiamo allo sportello di Piombino della Blu Navy (ha una convenzione con i proprietari di seconda casa) per acquistare il biglietto per il rientro a Seccheto.
Erano le 13,15 ed il traghetto era previsto in partenza alle 13,45. La signorina ci avvisa subito che ci sarà un po’ di ritardo, perché la nave non arriverà prima delle 13,45, poi ci sarà lo sbarco e l’imbarco dei veicoli.

Chiedo ugualmente di farmi il biglietto, lei mi comunica che il prezzo è di Euro 69,80. Rimango di stucco, le faccio notare che mercoledì 14 agosto, da Portoferraio avevo pagato 41,70 euro.

Al che risponde con malcelata sufficienza, che il lunedì e il venerdì sono considerati giorni festivi, e che se non avessi lo sconto pagherei molto di più.
Allora per curiosità, mi reco allo sportello della Toremar: partenza traghetto ore 13,30 (in orario) costo del biglietto SENZA SCONTO Euro 68,90.
Prima di imbarcarmi sulla Toremar, sono tornato allo sportello della Blu Navy, e ho detto alla signorina che forse qualcuno dovrebbe vergognarsi.
Cordialmente
Andrea Dalla Pozza

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here