Home Cronaca Vendeva miele di acacia di Pianosa, ma l’etichetta era falsa. Denunciato

Vendeva miele di acacia di Pianosa, ma l’etichetta era falsa. Denunciato

1132
0
SHARE

Miele di acacia dell’isola di Pianosa“. E invece no. Quei barattoli che spacciava per prodotto del luogo, per di più biologico, di locale avevano solo il nome dell’etichetta. Falsa. Per questo motivo un 69enne originario di Marina di Campo e residente sull’Isola di Pianosa è stato denunciato dai carabinieri del Nucleo investigativo di polizia ambientale, agroalimentare e forestale di Livorno, la collaborazione della stazione carabinieri Forestale Parco di Marciana Marina. L’accusa è di frode nell’esercizio del commercio e di aver posto in vendita prodotti con indicazioni in etichetta tali da trarre in inganno l’acquirente sull’origine e qualità.

Ma a peggiorare ancora di più la posizione dell’uomo, responsabile dell’accoglienza dei visitatori nelle catacombe dell’isola di Pianosa, ci sarebbe quella dicitura “biologico” che ha comportato la contestazione di ulteriori aggravanti previste dal codice penale a tutela delle produzioni ad origine protetta.

L’accertamento da parte delle forze dell’ordine è partito da una segnalazione specifica. Nel corso della perquisizione dei locali a disposizione dell’uomo sull’isola sono state rinvenute, inoltre, canne da pesca, lenze, filaccioni, palamiti e dieci fucili da pesca subacquea. Attrezzature su cui vige il divieto di introduzione all’interno di un’area protetta come quella di Pianosa, se non specificatamente autorizzata. Circostanza di cui l’uomo dovrà rispondere all’Autorità giudiziaria.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here