CONDIVIDI

Da circa vent’anni, il lungomare di San Vito Lo Capo, località punta di diamante del trapanese (Sicilia), ospita il Cous Cous Fest: la manifestazione che celebra il piatto emblema della cucina mediorientale all’interno di una cornice ricca di eventi, musica, spettacolo e tanto altro.

Questo è solo un esempio per raccontare il sogno ambizioso di Valter Giuliani (nella foto), presidente di Elba Taste, il consorzio elbano nato nel 2013 per riunire e valorizzare le eccellenze del territorio tra produttori, ristoratori e viticoltori. «La mia idea – racconta Giuliani – è quella di creare un’iniziativa, legata all’enogastronomia, che coinvolga le isole minori del Mediterraneo. Facendo sì che l’Elba possa candidarsi ad ospitarla. L’effetto a livello turistico sarebbe notevole».

D’altronde, come spiega Valter Giuliani, l’enogastronomia, in questo momento, ha ottenuto una sua centralità dettata dal fatto che il cibo  identifica la cultura e l’identità di un luogo.

E lo dimostra il suo ultimo libro, “Le mappe del Gusto”, presentato di recente in Regione, in cui Giuliani ha ricostruito un percorso all’interno di Capraia, Giglio ed Elba che un visitatore può seguire per incontrare ristoranti, botteghe e produttori che fanno della qualità il loro punto di forza. Un primo lavoro fatto all’interno di un Parco (quello dell’Arcipelago Toscano) in collaborazione con l’Ente stesso, per mettere in evidenza la gastronomia delle tre isole che, in qualche modo, rappresentano agricoltura, paesaggio e tradizioni.

Ci sono tutte le eccellenze del territorio, a partire dal vino, elemento che unisce le tre isole dell’Arcipelago: l’ansonaco (si chiama proprio così) del Giglio, prodotto da un’azienda che ha recuperato i vitigni a picco sul mare, il Vermentino, l’Aleatico e i liquori di Capraia, e le produzioni dell’Elba. Compresa l’ultima novità messa a punto da Antonio Arrighi: l’esperimento del vino immerso nell’acqua (antica tradizione dell’isola di Chios).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here