CONDIVIDI

Ruggero Barbetti derubrica il confronto tra i rappresentanti delle amministrazioni che la settimana scorsa ha acceso il tavolo della Gestione Associata per il turismo. E giura che tra Portoferraio e Capoliveri non c’è stato nessuno scontro istituzionale (leggi qui). Eppure, sembra profilarsi l’inizio di una nuova storia in cui, per dirla con le parole del primo cittadino di Portoferraio Angelo Zini, nessuno deve considerarsi più bravo degli altri. E oggi parla il vice sindaco del capoluogo elbano, Luca Baldi, protagonista della querelle che nell’ultima riunione della Gat lo ha visto abbandonare il tavolo dopo essere stato accusato di falsità su un colloquio avuto con la presidente della Fondazione Tedesca che dovrebbe finanziare per la maggior parte il canile comprensoriale dell’Elba con sede a Capoliveri. “Capire i meccanismi della politica è fondamentale e spero di trovare dei maestri che si comportino ogni giorno da giovani apprendisti”, risponde così Luca Baldi al vice sindaco di Capoliveri Barbetti che con una nota stampa (leggi qui) aveva attaccato il rappresentante portoferraiese.

“Attendo con ansia – continua Baldi – l’uscita del verbale della riunione, con l’augurio che riporti fedelmente le parole dirette dei partecipanti e non quelle di chi interrompe il suo interlocutore e fa verbalizzare poi una sua seppur legittima interpretazione di quelle parole”.

Poi, l’affondo sulle accuse di non occuparsi del decoro di Portoferraio che, come si legge ancora nelle parole di Barbetti, “così come è danneggia l’immagine di tutta l’Elba e vanifica il lavoro delle altre amministrazioni che cercando di fare dell’accoglienza ai turisti un punto di forza”. Ma su questo punto, Baldi è tranchant: “Ti metto a conoscenza del fatto, Ruggero, che non solo me ne sto occupando adesso da amministratore, ma da anni in qualità di Presidente di una Associazione sportiva. L’Academy Audace Portoferraio, della quale sono stato presidente dall’agosto del 2014 al 27 maggio 2019, non solo svolge un ruolo sociale, ma si occupa anche di promozione del territorio, attraverso l’organizzazione di numerose manifestazioni sportive, che ogni anno portano migliaia di presenze sul nostro territorio ( ti autorizzo a prendere visione dei dati ufficiali disponibili presso l’associazione Albergatori e le compagnie di navigazione). E aggiunge: “Sul pensare alle poltrone, detto da te Ruggero appare concedimi almeno singolare visto che ti ci siedi da molti anni. Sulle azioni di convincimento nei riguardi degli altri Sindaci, Ruggero passo la palla a te che sei molto più preparato ed esperto di me in materia. Prova tu a convincerli della bontà delle tue idee, il mio compreso”.

La partita tutta interna alla Gat, insomma, sembra essere appena iniziata. Perché se è vero, come afferma baldi, che “sarà mia assoluta premura studiare tutte le carte relative agli ultimi cinque anni della Gat”, il confronto istituzionale tra i due comuni potrebbe cambiare anche i rapporti di forza interni al tavolo e dunque la stessa gestione della promozione turistica elbana. Poi, la chiosa del vice sindaco Baldi: “ In questo modo sono sicuro che apprenderò le migliori pratiche della buona politica di cui tu ti ergi a Paladino. Sono d’accordo con te, Ruggero, buoni amministratori non si nasce ma lo si diventa. Però signori sì, si nasce, ed io lo nacqui. Citando il grande Totò ti saluto e buona fortuna”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here