CONDIVIDI
Andrea Cocchia

Per metà artificiale, per metà naturale. L’agriturismo Fonte di Zeno, a Marciana, ha da poco inaugurato il giardino delle farfalle. Un’idea di Andrea Cocchia (nella foto) che, grazie all’aiuto dell’entomologo Leonardo Forbicioni e al sostegno del Comune di Marciana e di Legambiente, ha ricreato, all’interno del suo B&b immerso nella natura, un ambiente che nel giro di pochi anni potrebbe diventare un habitat in grado di attrarre un discreto numero di farfalle.

E che è destinato a trasformarsi in un punto di interesse di tutto rispetto all’Isola d’Elba. «C’è un mercato attorno al mondo delle farfalle – racconta Andrea Cocchia – . L’Elba non è solo mare. In tanti vengono qui per godere della natura. Dobbiamo soltanto aprire i nostri orizzonti e disabituarci all’idea di proporre ai nostri ospiti soltanto idee di vacanza balneare».

Il progetto è partito da pochissimo. Il giardino si compone di una parte totalmente naturale e di una zona per la fioritura di piante ad hoc, da ora fino all’autunno, in grado di attrarre questi splendidi lepidotteri.

«Una bellissima iniziativa – ci tiene a precisare Leonardo Forbicioni – in un momento, tra l’altro, in cui assistiamo ad una perdita di biodiversità. Ritengo che in due anni il giardino potrà godere di grosse fioriture in grado di attirare numerose specie. Le farfalle hanno bisogno di tanto sole, ma anche di ambienti freschi. Ecco perché, il B&b di Andrea si presta benissimo». L’idea di Andrea è quella di superare le logiche legate al turismo stagionale, dato che il suo agriturismo è aperto tutto l’anno, e di aprire il suo giardino a tutti i turisti in arrivo all’Elba.

L’intenzione, inoltre, è anche quella di coinvolgere gli istituti scolastici in un progetto educativo e formativo per i più piccoli. «Ci piacerebbe molto – spiega ancora – proporre l’idea del giardino delle farfalle alle scuole di Marciana e Marciana Marina, programmando lezioni teoriche e pratiche per avvicinare gli studenti al mondo delle farfalle».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here