CONDIVIDI

“Il comandante ha aiutato un piccolo passeggero a quattro zampe a partorire. Anche questa è Moby”. Un sabato qualunque, sono da poco passate le 16. La segnalazione arriva nella posta del Corriere Elbano. Nel messaggio, accompagnato dalle foto inviateci dalla nostra lettrice Sara Zedda, giusto poche righe: il comandante del Moby Ale ha dato una mano a due ragazze in difficoltà con un piccolo chihuahua in procinto di mettere al mondo dei cuccioli. “Ammetto di essere dog friendly – ci dice il comandante Roberto Vitiello – e ho il dovere morale di prestare soccorso ad ogni essere vivente”. 

Quando il comandante Vitiello è stato informato da uno dei camerieri in servizio della presenza, a bordo della sua nave, di un piccolo cane che stava per partorire, stava effettuando la manovra di arrivo a Portoferraio. “Terminate le operazioni di attracco – racconta Roberto Vitiello – mi sono precipitato in salone. Due donne con un chihuahua piccolissimo, già in posizione per partorire i cuccioli. Sono stato un po’ lì insieme a loro, il cane sembrava essersi ripreso. Stava bene. Ho chiesto al mio equipaggio di farmi avere una scatola di cartone ed un asciugamano per portare il cane a terra. Poi, le ho accompagnate sotto la nave, dove ad aspettarle c’era il padre della proprietaria del chihuahua, pronto ad accompagnarle dal veterinario. Mi auguro che la gravidanza sia andata bene. Le ragazze, andando via, mi hanno ringraziato. Ma – chiosa Vitello – ho fatto solo il mio dovere”. 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here