CONDIVIDI
Davide Montauti

Dopo le dimissioni dell’assessore Palombi, chiamato a ricoprire l’incarico di assessore presso il Comune di Piombino, per la sua sostituzione ho deciso di utilizzare coerentemente lo stesso criterio di cui mi ero avvalso per la scelta dell’ex assessore, all’inizio della legislatura. In quel contesto, la scelta dell’assessore esterno era in linea con la necessità di avere un profilo tecnico per la sanità, ma allo stesso tempo un uomo di esperienza, a prescindere dalla propria appartenenza politica. Palombi era quello che maggiormente incarnava questa figura, medico, ma anche uomo di esperienza politica ed istituzionale, essendo stato già presente nel Consiglio Comunale di Campo in due legislature precedenti.

Con la fuoriuscita di Palombi dalla Giunta, ho pensato di riproporre lo stesso schema, ma con indirizzo diverso, a causa di alcune condizioni mutate all’interno dell’amministrazione. Ho tenuto per me le deleghe di Palombi, avendo seguito e condiviso, insieme all’ex assessore, l’evoluzione di tali settori, soprattutto per quello che riguarda le politiche inerenti la portualità, che stanno lentamente trasformando e riqualificando tale infrastruttura, sia dal punto di vista strutturale che logistico. Nei prossimi giorni valuterò la possibilità di assegnare tali deleghe ad un assessore o consigliere dopo opportuno passaggio di consegne.

Per quello che riguarda la scelta del nuovo assessore esterno, si è presentata l’esigenza di confermare un profilo di esperienza, ma con particolare conoscenza e competenza per quello che riguarda la Protezione Civile, per il semplice motivo che il nostro Comune sarà presto capofila per questo importante settore. Cercavo inoltre una persona in grado di riorganizzare il personale e soprattutto la Polizia Municipale, dopo la recente uscita dalla Gestione Associata con Marciana.

Tale profilo è perfettamente coincidente con quello di Silvano Mortula, una assoluta autorità locale nel campo della Protezione civile. L’Assessore Mortula ha l’abilitazione regionale e nazionale, con qualifica di esperto in pianificazione e gestione delle emergenze nonché responsabile di sala operativa provinciale. E’ stato responsabile della Protezione Civile del Comune di Campo dal 2002 per poi esserlo anche della Gestione Associata dell’Elba Occidentale fino al 2010, anno della sua messa a riposo. Per 36 anni è stato agente della Polizia Municipale, terminando la carriera come responsabile.

Tengo a sottolineare che, in questo contesto, la scelta dell’Assessore non poteva certo seguire logiche politiche o partitiche, dal momento che, pur apprezzando l’appoggio della Lega per Salvini e di altre forze politiche del centro destra, le elezioni amministrative, soprattutto in piccole realtà locali, devono essere slegate da criteri prettamente politici, poiché la necessità di governare bene, richiede spesso il coinvolgimento di figure peculiari, non necessariamente espressione di un partito o di una parte politica.

Davide Montauti
Sindaco di Campo nell’Elba

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here