Home Turismo Trasporti Aeroporto La Pila e continuità territoriale, speriamo sia la volta buona

Aeroporto La Pila e continuità territoriale, speriamo sia la volta buona

240
0
SHARE

Terminata da poco la riunione che ha definito l’accordo per il prossimo bando che (si spera) permetterà l’aggiudicazione della gara per la gestione dell’aeroporto La Pila.

Se tutto va bene entro agosto il bando sarà pubblicato. «Siamo fiduciosi che, entro la fine dell’anno, si riesca a fare la gara e a ricevere le offerte da parte delle compagnie aeree» commenta Claudio Boccardo, amministratore di Ala Toscana che gestisce l’aeroporto dell’Isola d’Elba. «Se tutto va come deve andare – continua – contiamo di avviare il servizio nei primi mesi del prossimo anno».

I termini del bando sono pressoché identici a quelli della volta scorsa, quando la gara andò deserta. Tuttavia, Boccardo sembra fiducioso.

Confermati i due voli settimanali, da giugno a settembre, su Milano Linate; tre voli settimanali su Pisa e tre voli su Firenze (sempre da giugno a settembre); due voli su Pisa e due su Firenze da ottobre a maggio. E 34 frequenze aggiuntive da collocare nell’arco dell’anno o su Pisa o su Firenze (o su entrambe) in base alle necessità del territorio. Per gli elbani sono state confermate le stesse tariffe. Qualcosa in più per i non residenti.

Lo stanziamento economico messo a disposizione è il medesimo dell’altra volta: «Sono sempre tre milioni e 370mila euro per il triennio» conferma Boccardo. Che aggiunge: «Con le condizioni che sono state discusse e ottenute tra noi del territorio, il ministero delle Infrastrutture e Trasporti e l’Enac stavolta ci sono buone prospettive e interesse da parte dei vettori a partecipare alla gara. Questa dovrebbe essere la volta buona».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here