Home Politica “Plastic free” e quote rosa, l’insediamento dell’amministrazione Zini

“Plastic free” e quote rosa, l’insediamento dell’amministrazione Zini

310
0
SHARE

Il segnale che qualcosa, già da subito, sarebbe cambiato, era in bella vista sui banchi della presidenza e dei consiglieri: una borraccia offerta dal Parco Nazionale Arcipelago Toscano, acqua in bottiglia di vetro e bicchieri rigorosamente biodegradabili. L’amministrazione Zini si è presentata così, ieri sera, nel giorno dell’insediamento del consiglio comunale. Intenzionata a percorrere, come confermerà poco dopo lo stesso sindaco, la strada già intrapresa dagli altri comuni elbani nel segno dell’isola “plastic free”, con l’obiettivo di portare all’approvazione una “delibera che vada un passo avanti rispetto a quanto già fatto dagli altri enti locali”. E il secondo indizio che la nuova amministrazione alla guida del capoluogo elbano ha voluto dare per riaffermare la volontà di voltare pagina è arrivato subito dopo. Quando maggioranza e opposizione sono stati chiamati ad eleggere il presidente del consiglio comunale e il suo vice. Tutti d’accordo sui nomi di Delia Scotto (Cosmopoli Rinasce) e Federica Cetica (Lista Meloni sindaco). Come a voler dire che, se a Capoliveri le quote rosa possono anche restare fuori dalla porta della sala consiliare, Portoferraio invece si colloca in un quadro decisamente diverso. 

La prima tirata d’orecchie alla nuova maggioranza la fa Meloni nel presentare un emendamento ad una norma per la nomina dei rappresentanti del Comune in enti, aziende e istituzioni. E riguarda l’articolo sul conflitto di interessi che, secondo il regolamento, vieta che sia designato un parente, o affine, del sindaco fino al terzo grado. La proposta di Meloni, e cioè far valere l’obbligo anche nei confronti di tutti i membri del consiglio comunale, viene surclassata dalla mozione Scelza, approvata subito dopo, che accoglie la proposta Meloni ma limitandola soltanto alle nomine fatte dal consiglio comunale. 

Nel corso del giorno dell’insediamento, voluto – dirà nel suo primo intervento il sindaco Angelo Zini – nel giorno del compleanno di Cosimo de’ Medici, come da ordine del giorno si è poi passati all’elezione dei capigruppo: Massimo Scelza per la maggioranza, Simone Meloni per il gruppo “Meloni sindaco”, Luigi Lanera per “Lista Luigi Lanera sindaco” e Paolo Di Tursi per “Forza Del Fare”. La commissione elettorale, la prima a doversi costituire per legge, sarà composta dai consiglieri Giuseppe Battaglini, Carla Mibelli e Luigi Lanera. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here