Home Società “Caro direttore, vorrei ringraziare tutti gli elettori della Lega”

“Caro direttore, vorrei ringraziare tutti gli elettori della Lega”

526
0
SHARE
Caro direttore,
come responsabile della Lega Salvini Premier Isola d’Elba mi preme ringraziare gli elettori elbani, che sono stati 5714, un numero veramente alto. Abbiamo raggiunto oltre il 39%. In tutti e sette i comuni la Lega è il primo partito. Degni di nota sono stati Campo nell’Elba con il 45,8% e Marciana con il 42,3%, che sono rispettivamente il primo e il secondo risultato nella provincia con numero di voti più alto alla Lega. Il merito va soprattutto agli elettori, ma anche a Matteo Salvini, che ci ha permesso di capire, attraverso un’azione governativa incisiva e di carattere, che le cose si possono fare e che le politiche che la gente vota possono essere realizzate. Questo dato è molto alto e come Lega ci responsabilizza ancora di più. A partire da oggi stesso bisogna lavorare con più entusiasmo ed energia. I temi che portiamo avanti come partito e il nostro interesse verso i territori, che cerchiamo di ascoltare sempre con più vicinanza, devono essere il motore per questo cambiamento, già in atto nel nostro Paese. La media dei voti all’Elba è tra le più alte della Toscana.

Vorrei menzionare anche il risultato eccezionale raggiunto a Piombino. Sono stato scelto come delegato dal partito a livello centrale per presentare la lista della Lega. Abbiamo avuto un ottimo risultato: oltre il 16% alle amministrative, dove concorrevamo con altre liste civiche nella formazione del candidato a sindaco Francesco Ferrari. E’ stato un risultato storico quello di ieri, dal momento che, nella città di Piombino, mai una coalizione di centrodestra ha concorso al ballottaggio, per di più con un distacco enorme dalla lista avversaria. Abbiamo infatti preso il 49% dei voti, contro il 29 della candidata sindaco Pd Anna Tempestini. E’ un vantaggio notevole che cercheremo di mantenere anche il 9 giugno. La sezione Piombino-Elba è unita e ci responsabilizza molto nel risultato ottenuto anche a Piombino alle Europee, dove abbiamo preso il 30 per cento di voti. Dopo la mia esperienza a Siena, ho constatato che Piombino presenta degli aspetti molto simili. Infatti per oltre 70 anni ha avuto un’amministrazione monocolore, che ha appoggiato le basi sociali ed economiche su una monocultura, quella dell’industria, come è stata a Siena quella del Monte dei Paschi. Quando si è presentata la necessità di cambiare e differenziare, queste due entità, che hanno portato sviluppo, benessere e posti di lavoro per un certo numero di anni, non sono riuscite ad essere al passo con i tempi e a proporre una visione politica di cambiamento. Il risultato attuale a Piombino è stato determinato da una coalizione che ha saputo aprire gli occhi ai cittadini, guidata egregiamente dal candidato sindaco Francesco Ferrari, mostrando loro la possibilità di cambiare natura economica e sociale di questo territorio, che ha delle potenzialità vastissime.

Marco Landi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here