CONDIVIDI

Ma come, alla Cosimo de’ Medici non era tutto a posto? La partecipata del Comune non era “vittima” soltanto di speculazioni infondate? E allora, che ci fa per l’ennesima volta la Guardia di Finanza in quegli uffici? Cosa c’è di così urgente per le Fiamme gialle per non poter aspettare neppure il dopo elezioni?

Ufficialmente, la questione sembra essere sempre la stessa: aver fatturato con l’iva al 10% laddove andava applicata al 22. Però, sembra ci sia dell’altro, molto altro. Perché l’esame delle carte riguarda più in generale il come sono stati stilati i bilanci, l’ultimo dei quali è ancora avvolto nel mistero e neppure il sindaco uscente Mario Ferrari ne ha potuto prendere visione.

Di certo, ormai, c’è che il caso Cosimo de’ Medici sarà una bella gatta da pelare per chiunque vincerà le elezioni per il rinnovo dell’amministrazione comunale.

foto da camminando.org

AGGIORNAMENTO –  La Cosimo de’ Medici ed il suo presidente hanno ritenuto opportuno rivolgersi ad un avvocato per smentire questa notizia. Ma il legale, l’avvocato Roberto Piccolo di Arezzo, forse un po’ digiuno dei termini previsti dalla legge sulla stampa (e anche poco acculturato visto che per due volte scrive bliz e non blitz), ha scelto una curiosa forma di trasmissione della sua lamentela. Non ha indirizzato la rettifica – smentita al nostro giornale, ma a tutti gli altri organi di stampa elbani. E già questo la dice lunga sul risultato che si voleva conseguire.

Ma andiamo al nocciolo della questione. Che la Cosimo de’ Medici sia sotto verifica da parte della Guardia di Finanza di Livorno, è certo e non discutibile. Si tratta di un’indagine aperta ormai da mesi e che ha portato le Fiamme Gialle più volte all’Elba per esaminare e acquisire documenti amministrativi e contabili.

La Cosimo de’ Medici può smentire di aver applicato nelle proprie fatture l’iva al 10% anziché al 22? E già che ci siamo: è vero o non è vero che tra le questioni oggetto di indagine c’è anche quella del presunto pagamento in “nero” di un dipendente?

Per concludere: è vero o non è vero che, malgrado le ripetute sollecitazioni da parte del Comune, la partecipata non ha ancora inviato l’ultimo bilancio?

Diamo appuntamento all’avvocato Piccolo e al presidente della Cosimo de’ Medici alla prossima smentita. Con un impegno, per evitare di far fare loro figuracce eviteremo nel futuro di usare parole straniere per definire le visite della Guardia di Finanza alla Cosimo de’ Medici. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here