CONDIVIDI

Questa mattina gli operai addetti alla realizzazione del dissalatore di Mola si sono presentati per iniziare i lavori. Una mossa che ha lasciato interdetto il sindaco Barbetti visto che “casualmente” tra venti giorni si vota per le amministrative. Per il momento, i lavori sono stati bloccati, poiché Barbetti ha fatto intervenire i vigili. E subito dopo ha rilasciato questa nota. 

“Per aiutare la lista Montagna in grande difficoltà di consensi e sicuramente perdente, arriva il Soccorso Rosso con l’inizio dei lavori del dissalatore 20 giorni prima delle elezioni. E’ chiaro che è un atto contro la Lista che vede Andrea Gelsi candidato a sindaco e contro un’amministrazione che, con i fatti, ha proposto e votato una delibera contraria alla realizzazione del dissalatore. D’altra parte, al di là delle parole, come poteva essere contraria al dissalatore la lista Montagna che è appoggiata dal PD, unico partito che vuole il dissalatore con un filo rosso che unisce Firenze con Piombino e Paolo Ballerini, Carmani e Geri con Carlo Cardelli. Più di uno in continente voleva la moglie ubriaca e la botte piena e cioè voleva far fuori politicamente Ruggero Barbetti (unico concorrente della sinistra a livello elbano e non solo) e realizzare comunque il dissalatore d’accordo sotto banco con la Lista Montagna. La gran parte del Comitato del No al dissalatore, quelli in buonafede, lo hanno capito e sono al nostro fianco in una battaglia che è appena iniziati. Gli altri o sono in malafede o non sono stati ancora all’altezza di capire qualcosa più grande di loro. Non ci risulta che sia stato dato l’inizio dei lavori al protocollo del comune ma comunque i lavori saranno subito sospesi e bloccati per due motivi: 1) perché riteniamo illegittima la procedura di approvazione del progetto; 2) perché c’è una delibera della Giunta Comunale, la n. 115 del 18 aprile 2019, che vieta i lavori rumorosi su tutto il territorio di Capoliveri dal 6 maggio al 20 settembre…….. “‘Ccà nisciuno è fesso”.

***

Aggiornamento ore 19:35

La replica degli esponenti della “Lista Competenze e Valori per Capoliveri”:

Leggiamo con crescente stupore comunicati alla popolazione rivolti dal Sindaco in carica, dott. Ruggero Barbetti, circa una non veritiera rappresentazione della realtà in ordine al tema della realizzazione del dissalatore di Mola. Con detti comunicati lo stesso ritiene di propagandare una pretesa volontà della nostra lista di realizzare tale dannoso intervento.
Nel rispetto degli elettori che hanno diritto a conoscere il reale svolgimento degli eventi prendiamo oggi la parola per replicare, al fine di ripristinare ed affermare la verità.
A questa scelta da noi ritenuta non corretta, fatta per strategie di territorio, ha contribuito chi oggi tenta di prenderne le distanze. 
Soltanto a ridosso delle elezioni comunali del 2019 e dopo aver assistito alla genesi e crescita della lista che tale progetto si proponeva di contrastare seriamente, resosi verosimilmente conto del fatto che tale argomento avrebbe avuto sulla propria lista riflessi negativi a causa del crescente malcontento della popolazione, ha cambiato strategia, ma si badi bene, non idea, dando mandato ad uno studio legale di Firenze di individuare possibili profili di illegittimità del procedimento a cui ripetiamo egli ha partecipato inviando parere favorevole. 
E’ evidente che il Sindaco Barbetti che ha supportato il progetto del dissalatore, oggi tenta di fare uno strategico cambio di direzione per fini esclusivamente elettorali, ritenendo che la popolazione non abbia la capacità e l’intelligenza di comprendere l’evidenza dei fatti: non crediamo francamente che la successione cronologica degli eventi possa dare adito a dubbi circa la sua volontà di tentare di correre ai ripari.
Teniamo a ribadire quindi la nostra avversione nei confronti di un progetto che abbiamo sempre ritenuto dannoso per l’ambiente, per il turismo e per la popolazione, facendo presente che avverseremo in ogni modo e concretamente ciò che non abbiamo contribuito a realizzare”.

Lista Competenze e Valori per Capoliveri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here