Home Comuni Portoferraio Elezioni a Portoferraio: Meloni cerca di accelerare, ma nel frattempo spunta Canè

Elezioni a Portoferraio: Meloni cerca di accelerare, ma nel frattempo spunta Canè

410
0
SHARE

Simone Meloni cerca di mettere il centrodestra di fronte al fatto compiuto. E senza neppure avvisare i suoi sponsor, presenta la candidatura a sindaco.

Mossa che potrebbe rivelarsi avventata, perché nel frattempo è spuntata una candidatura “super partes” che nel giro di poche ore ha raccolto consensi più  importanti di quelli sbandierati dal governatore della Misericordia in una conferenza stampa convocata frettolosamente in tarda mattinata.

Ed è quella del giornalista Gabriele Canè, già direttore de “La Nazione” ed attuale editorialista de “Il Telegrafo”. Una figura di grande prestigio per il centrodestra, perché Canè, oltre ad essere un elbano d’adozione stimato in tutti gli ambienti politici e imprenditoriali dell’isola, è la figura più adatta per rappresentare le esigenze dei comuni dello Scoglio in tutte le sedi che contano: Governo, Parlamento, Regione e città metropolitana di Livorno.

Ed è sempre stato volentieri disponibile a moderare dibattiti e tavole rotonde sui problemi elbani, Anche recentemente, per due volte in un mese.

In favore della candidatura a sindaco di Portoferraio del giornalista, si stanno spendendo in queste ore anche quei partiti (Lega e Forza Italia, ma non solo) che di fronte alle divisioni locali del centrodestra, avevano espresso un orientamento favorevole a quella di Meloni, giudicata la meno divisiva. Ora, però, sembra sia in corso un ripensamento.

D’altra parte, molto onestamente, Canè ha posto una sola condizione: quella di essere il candidato unico del centrodestra e non solo di un parte.

La palla, dunque, passa alle segreterie regionali e al senso di responsabilità dello stesso Meloni e dei suoi sostenitori locali più importanti (Del Mastro, Bertucci, Rossi): se non si vuole correre il rischio di riconsegnare la Biscotteria alle sinistre, basta cogliere l’opportunità rappresentata da un giornalista di grande prestigio qual è indubbiamente l’ex-direttore de “La Nazione”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here