Home Comuni Portoferraio Maltempo, le polemiche per l’allerta meteo Petrillo e Ferrari d’accordo: “la sicurezza...

Maltempo, le polemiche per l’allerta meteo Petrillo e Ferrari d’accordo: “la sicurezza al primo posto”

394
0
SHARE

Le condizioni meteo, dopo l’allarme dato nella serata di ieri dalla Protezione Civile, si sono stabilizzate. Ma se da una parte c’è chi sostiene l’opportunità dello stato di allerta, dall’altra c’è chi lo contesta.

A Portoferraio, per tutelare la sicurezza degli studenti, il sindaco Ferrari ha stabilito per oggi la chiusura delle scuole. Ma durante la giornata non sono mancate le polemiche. E c’è chi si è chiesto se tanto allarmismo fosse proprio necessario.

Non si è fatta attendere la risposta del sindaco che ha frenato subito gli attacchi di alcuni genitori: “Con un’allerta arancione le scuole si chiudono. Lo dice la legge”. Dello stesso parere Adalberto Bertucci che invita i cittadini alla prudenza: “Meglio far fronte alle polemiche del giorno che a situazioni ben più gravi per eccesso di superficialità”.

Lo stato di allerta viene diramato dalla Protezione Civile d’accordo con la Regione. Ma può capitare che, fortunatamente, le condizioni meteo abbiano uno sviluppo meno avverso del previsto. Come accaduto in questo caso.

Tanto di guadagnato” commenta Agostino Petrillo, comandante della capitaneria di Porto di Portoferraio che invita alla prudenza. In questi casi “la sicurezza oggi è una priorità. Basti pensare alla devastazione della mareggiata che ha colpito l’Elba lo scorso novembre. In quel caso la prevenzione e le raccomandazioni hanno permesso di evitare gravi conseguenze. Sia in terra che in mare”.

La giornata di oggi è stata caratterizzata da venti sostenuti. Che, però, non hanno provocato danni rilevanti a cose o persone. La viabilità marina è stata sospesa sulla linea Piombino-Rio marina, per la difficoltà negli ormeggi, mentre la tratta riguardante Portoferraio non ha registrato alcun blocco per i traghetti. Al contrario, il Mezzoveloce Toremar è rimasto fermo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here