CONDIVIDI

Procchio è una bellissima località turistica dotata di spiagge meravigliose e angoli suggestivi. Trovi tutto, è piccola e accogliente, graziosa e vivibile… peccato che, dagli anni ’80 un orrendo manufatto continui ad offendere lo sguardo di chi percorre la strada provinciale.

Vuoi andare a Marciana Marina? Vuoi andare a Marina di Campo? Devi per forza passargli davanti. Una orrenda schermatura rossa da cantiere tenta inutilmente di nasconderlo alla vista dei passanti ma è lì, come la cattiva coscienza che non riesci mai a far tacere.

A niente serve distrarre l’attenzione del turista ingannandolo con la presenza del Parco giochi per bambini o con la possibilità di comprare alimenti a Km zero nel piccolo Mercato della Terra e del Mare, lui è lì, in agguato, ed è pronto a ferirti lo sguardo.

Ricordo che un tempo c’era un grande spiazzo polveroso ma comodissimo per lasciare la macchina quando andavi in spiaggia o a far spese, dicono alcuni vecchi frequentatori di Procchio, Ma come mai tutte queste macerie sono ancora qui? Basterebbe spianare tutto! C’è un motivo per cui nessuno sia ancora riuscito a risolvere questa brutta faccenda? Non so, so solo che lui è ancora lì, immobile.

Le prossime elezioni comunali saranno in grado di mettere in moto qualche tentativo per dipanare l’intricata matassa? Il permanere di questa indecente testimonianza di non-soluzione non fa bene a nessuno, né all’economia locale, né alla reputazione degli amministratori, figuriamoci al turismo, nostra principale risorsa economica!

La stagione è sempre più breve, mete più a buon mercato e facilmente raggiungibili ci fanno una concorrenza feroce; abbiamo un tesoro che si chiama Elba, vale più del petrolio, perché non cerchiamo di volergli un po’ di bene? Potrebbe anche ricambiarci e risollevare la nostra ormai magra economia.

ISABELLA ZOLFINO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here