Home Comuni Via intitolata alle donne vittima di violenza, Ceccardi (Lega): “Portoferraio come Cascina”

Via intitolata alle donne vittima di violenza, Ceccardi (Lega): “Portoferraio come Cascina”

191
0
SHARE

Portoferraio come Cascina nel sostegno alle donne vittime di violenza. La plenipotenziaria della Lega, Susanna Ceccardi è distante con il corpo ma vicina con il cuore nel momento in cui il sindaco di Portoferraio scopre la targa dedicata al dolore di chi ha patito e subito offese e maltrattamenti. Il pensiero del commissario regionale del Carroccio sta tutto in una breve lettera che Mario Ferrari scandisce, parola per parola, nel corso della cerimonia di intitolazione del primo tratto di via Pilade Del Buono, angolo Viale Elba, che da oggi sarà intitolato alle “Donne vittime di violenza”.

“A Cascina – scrive Susanna Ceccardi – abbiamo voluto impegnarci da subito e con grande concretezza contro chi, sulle donne, abusa ed imperversa, stanziando risorse fresche per dare alle donne uno strumento di difesa personale”. E aggiunge: “La scelta del Comune di Portoferraio, in questo senso, rientra appieno nello spirito che, analogamente a Cascina, richiede un impegno concreto e tangibile: un plauso, pertanto, al Sindaco Ferrari, attento e solerte a dimostrare con un gesto così importante una battaglia tanto nobile ed importante”.

Ma al di là del gesto simbolico del primo cittadino di Portoferraio e dell’approvazione che la sindaca di Cascina ha ritenuto opportuno far giungere a Ferrari, nella parole della Ceccardi c’è più di una semplice dichiarazione, che supera il perimetro della via intitolata alle “Donne vittime di violenza” e si inserisce in un contesto preciso, a metà tra un rinnovato attestato di stima da ‘collega’ e un’ennesima legittimazione politica in vista delle elezioni amministrative. Insomma, un detto non detto, ma vero, che si aggiunge a episodi pregressi in cui Ceccardi avrebbe già incoronato Ferrari come suo, della Lega, candidato a sindaco del capoluogo elbano. Come quella volta a Follonica, quando – in occasione di una cena molto partecipata con sostenitori, militanti e responsabili di partito – la sindaca di Cascina aveva riservato un posto d’onore (praticamente di fronte a lei) proprio al sindaco di Portoferraio, riconoscendo in più occasioni il lavoro svolto dalla giunta Ferrari. Ora, al netto dei movimenti politici che in questi giorni si registrano sull’isola e delle indiscrezioni non smentite sulle possibili candidature, l’intesa, ormai raggiunta, tra il sindaco Ferrari e la commissaria Ceccardi lasciano intendere che, salvo ripensamenti dell’ultimo momento, la corsa dell’attuale primo cittadino avrà come sponsor il partito di Matteo Salvini. Anche se, come sembra di capire, l’unico esponente leghista a Portoferraio, l’assessore Vincenzo Fornino, abbia già deciso di puntare la sua bussola in direzione Simone Meloni. Il tempo scorre, ma non c’è ancora conferma che possa fugare ogni dubbio sulle liste in campo. Intanto, però, fonti attendibili danno per molto vicina, addirittura nel giro di un mese, una visita della plenipotenziaria della Lega all’Isola d’Elba.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here