Home Comuni Trasporto su gomma, presto un tavolo tecnico tra Comune e azienda

Trasporto su gomma, presto un tavolo tecnico tra Comune e azienda

87
0
SHARE

Il vicesindaco ed assessore alla mobilità del comune di Portoferraio Adalberto Bertucci ha partecipato all’ultima riunione del Gruppo Tecnico Territoriale del trasporto pubblico locale, che si è svolto a Livorno mercoledì 20 febbraio scorso. Oltre alle problematiche legate alla sostituzione dei vecchi autobus circolanti sul territorio dell’isola d’Elba, per le quali è stata data assicurazione da CTT Nord di 4/5 mezzi nuovi per il prossimo mese di maggio, con contemporanee soluzioni di emergenza per tamponare il problema prima possibile, è stata affrontata la questione della bigliettazione automatica, emersa anche in questi giorni sulla stampa locale.

“Il macchinario della biglietteria automatica è fuori uso – fa sapere Bertucci – e sarà rimosso. Nel frattempo, la Provincia di Livorno si è attivata per verificare la possibilità di vendere titoli di viaggio per autobus alle biglietterie di Toremar e Moby, dandone ovviamente adeguata pubblicità”. Nell’occasione, è stata discussa anche la proposta fatta dal Comune di Portoferraio per una modifica alla Linea Blu urbana. “Abbiamo verificato – continua il vicesindaco – che il servizio, così come si svolge attualmente, non è molto utilizzato dai cittadini. Abbiamo proposto quindi una modifica al percorso, che dopo la partenza da Calata Buccari, dalla Calata Italia devierebbe verso Viale Zambelli, ritornando poi dalla prima rotonda in Via Manganaro e in via Carducci, per servire così direttamente le utenze più importanti quali i supermercati, l’ufficio postale e l’ospedale, per poi fare ritorno nel centro storico. Una proposta che a dire al vero – ha concluso Bertucci – è arrivata direttamente dai sindacati di categoria, ed è stata immediatamente condivisa anche dalla Amministrazione Comunale. Si allungherebbe infatti il giro di circa 5/10 minuti, il che comporterebbe la perdita di alcune corse, ma con questa soluzione si potrebbe offrire un servizio decisamente più concreto nei confronti dei bisogni reali della cittadinanza”. E’ stato quindi deciso di istituire un tavolo tecnico fra Comune e azienda per arrivare ad una proposta congiunta da attivare quanto prima possibile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here