CONDIVIDI

E’ stabile Mario Lanera, armatore del Lampogas e uno tra gli imprenditori più noti sullo Scoglio, che poche ore fa è stato colto da un infarto. Ancora per qualche giorno resterà sotto osservazione all’ospedale di Livorno, dove è stato trasportato con un elisoccorso arrivato, questa mattina, da Massa.

La cronaca. Si è sentito male in piena notte. Erano le 3, quando Mario Lanera è stato portato d’urgenza al nosocomio elbano. Lì è stato stabilizzato dai medici che, con grande professionalità, sono riusciti ad intervenire con la massima urgenza. Tuttavia, alcuni valori non regolari hanno convinto i sanitari della necessità di un trasferimento in continente. L’elisoccorso è arrivato intorno alle 8 di questa mattina da Massa. A bordo c’erano il dottor Stefano Ruschi, l’infermiere Marco Giusti, pilota e copilota Marco Lugari e Riccardo De Matteis e Francesco Bertolotti. Dei veri angeli, tiene a precisare la famiglia Lanera, che grazie ad un intervento puntuale sono riusciti a salvare la vita del loro familiare. Anche se, l’arrivo del Pegaso ha subito dei ritardi. “L’elicottero non è potuto atterrare sull’ospedale per via dell’ascensore guasto – racconta il fratello Luigi Lanera, candidato a sindaco di Portoferraio con Fratelli d’Italia – In un primo momento si era parlato di Marina di Campo come possibile soluzione. Poi San Giovanni, infine il campo sportivo del Carburo. Insomma, una perdita di tempo nell’intervento d’urgenza che siamo soggetti a subire, nonostante il gran lavoro svolto dai nostri medici che ringraziamo ancora una volta”.

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here