CONDIVIDI

«Signor Presidente, le scriviamo questa lettera aperta per sapere qual è il cammino intrapreso dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale per realizzare l’adeguamento tecnico funzionale (ATF) del porto di Rio Marina. L’appalto dei lavori era previsto entro il primo trimestre 2018, ma dopo un anno tutto tace. La sollecitiamo perciò affinché questi prendano forma quanto prima. Per noi le opere previste sono essenziali per potenziare il nostro porto, e sui quali siamo impegnati sin dai tempi in cui l’Autorità portuale Piombino Elba era guidata da Luciano Guerrieri. Questa non è una soluzione minimalista, anche se non basta a risolvere tutti i problemi, tuttavia si tratta di lavori necessari e indispensabili per garantire l’attracco più sicuro delle navi di linea e delle imbarcazioni da diporto, con un cospicuo aumento di posti barca. Cogliamo l’occasione anche per sollecitare codesta autorità portuale perché quanto prima provveda a mettere a posto il molo di Rio Marina e il pontile di Cavo, manomessi dalla mareggiata del 28 e 29 ottobre. Sono trascorsi più di tre mesi e la stagione turistica è pressoché alle porte, quindi è inammissibile che il traghetto non possa attraccare a Cavo e che le auto, per raggiungere l’imbarco di Rio Marina, siano costrette a percorrere una banchina sconnessa e che inoltre le persone non possano passeggiare sulla parte sovrastante il molo medesimo perché tuttora manomessa. Signor ingegnere Stefano Corsini, restiamo in attesa di una sua cortese e sollecita risposta». Il Circolo Pd Rio Marina e Cavo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here