CONDIVIDI

La campagna elettorale entra nel vivo. Che siano le europee di maggio, le regionali in Abruzzo o le amministrative a Portoferraio, tutto ruota attorno alla figura di Matteo Salvini. E’ un po’ quello che è andato in scena lo scorso fine settimana, quando i sostenitori della linea dura della Lega e i contestatori delle politiche del governo in tema di immigrazione si sono dati appuntamento in due centri nevralgici del capoluogo elbano. Davanti al nuovo Eurospin c’era il banchetto del partito di Salvini. In pieno centro storico, invece, la catena umana di cittadini, associazioni e studenti che hanno aderito alla mobilitazione nazionale per ribadire la loro contrarietà alla chiusura dei porti. Due piazze, due realtà diverse che in qualche modo ci restituiscono la fotografia di una campagna elettorale appena iniziata.

Attorno al leader leghista si sono strette, per modo di dire, circa 500 persone che hanno aderito, alla campagna #SALVININONMOLLARE. Le firme, il 60% di quelle provinciali, sono state raccolte nei gazebo che gli esponenti locali del partito di Salvini hanno allestito a Portoferraio e a Campo nell’Elba. C’erano il consigliere di Campo, Gianni Danesi, l’assessore Portoferraiese Vincenzo Fornino, il consigliere comunale di Rio, Agostino Mondellini e, naturalmente, il responsabile della “Lega per Salvini premier” dell’Isola d’Elba, Marco Landi che pubblicamente ha “ringraziato di cuore i militanti e i sostenitori di questa iniziativa per il risultato raggiunto”.

Dall’altra parte, invece, cittadini e studenti al grido di “#apriteiporti”. Quelli, insomma, che hanno aderito alla manifestazione nazionale “l’Italia che resiste”. Tra loro c’era anche Danilo Alessi. Il suo nome circolava, nei giorni scorsi, tra i possibili candidati alla guida del capoluogo elbano. Fino ad oggi nessuna smentita e nessuna conferma. Anche se, a dire il vero, gli ultimi interventi dell’ex sindaco di Rio nell’Elba ed ex vicesindaco di Portoferraio avevano fatto pensare ad una timida operazione finalizzata alla creazione di un nuovo progetto politico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here