Home Rubriche I Fantasy di Orlandini I fantasy di Alessandro Orlandini – Ep. 15 (Come è strutturato il...

I fantasy di Alessandro Orlandini – Ep. 15 (Come è strutturato il genere fantasy/4)

555
0
SHARE

[…] Perché dico questo? Perché nell’Urban c’è una base di realtà, quella che ci circonda; nel Gothic esiste una realtà storica, così come nel Steampunk (vedi l’ambientazione). Il Dark Fantasy è compenetrato in tutte e tre le precedenti realtà, mentre l’Epic Fantasy deve creare di sana pianta tutto ciò che caratterizza le sue storie.

Non sto dicendo che il Fantasy Epico è migliore degli altri sotto generi, semplicemente che è diverso e di quanto sia complessa l’enorme diversità tra un sottogenere ed un altro.

Per quanto mi riguarda, la critica sostiene che io sia riuscito a fondere gli elementi tipici delle storie di Tolkien, nei paesaggi e negli scenari tipici di Brooks; in parole povere io rappresento una perfetta sintesi tra i due.

Sinceramente non so se sia vero, ma sapere che la critica pensa una cosa del genere del mio stile mi lusinga non poco, soprattutto essere paragonato a due mostri sacri come loro.

Una cosa molto importante da dire, anche se potrebbe non sembrare, è l’importanza che rivestono le leggende e i miti del nord Europa.Per nord Europa intendo tutto il blocco di Scandinavia, Finlandia, Norvegia, Inghilterra (nella sua interezza di impero) e di alcune nazioni dell’ex Unione Sovietica.

Molte delle storie più belle e famose, infatti, sono state fondate su quei miti e leggende; da sempre gli Gnomi, i Folletti o i Troll sono creature tipiche di quelle collocazioni geografiche.

Come vedete il genere fantasy, e i suoi sottogeneri, pervadono e rappresentano ogni singola parte del nostro globo, identificando un mondo che, in realtà, è vecchio quanto la notte dei tempi. È stato il primo genere letterario a partire dagli Assiri, ai Babilonesi e ai Sumeri (famoso è il ciclo dell’eroe Gilgamesh). Per poi prendere connotazioni sempre differenti a seconda della collocazione geografica.

Famosi i miti dell’Antica Grecia e dell’Antica Roma; le leggende inglesi sul mondo delle Fate, i racconti di Mago Merlino e Re Artù, così tanto discusso da confondere, oramai, elementi reali ed elementi leggendari.

Spero di avervi interessato ed affascinato parlando del mondo del fantasy, di avervi fatto capire quanto sia vasto, in realtà, questo genere letterario e non banale e superficiale come molti tendono a credere.

Ho cercato di essere sintetico e generico quanto basta; in questo modo, se qualcuno di voi sarà interessato ad approfondire uno qualunque degli argomenti da me trattati, potrà farlo liberamente, creandosi una propria opinione, un suo nuovo punto di vista.

E come dico sempre ai miei lettori… buona lettura a tutti voi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here