CONDIVIDI

“Quando tornerò? Non lo so, ma io ci sono sempre”. Samuel Storm, la rivelazione della scorsa edizione di X Factor, si è esibito insieme a Danza Mania nello spettacolo di beneficienza a favore dell’Associazione Cure Palliative Elba sul palco del Teatro dei Vigilanti. E’ stato letteralmente accerchiato dalle bimbe di Silvia Bertani con le richieste di foto e autografi.

“Sono molto felice di questa accoglienza”, ci dice il cantante di origini nigeriane che, lo scorso anno, si è classificato quarto al talent show di Sky. Presto uscirà il suo album. “Dovrebbe essere pronto per marzo – ci dice – io intanto continuo a lavorare e a scrivere le mie canzoni”. Il produttore è Oscar Generale, gode di fama internazionale, che ha scelto di lavorare sul disco di Samuel Storm insieme a George Acogny, celebre produttore americano. Intanto, da poco, è uscito il nuovo singolo di Samuel. “In questo brano c’è tutto il mio passato. Racconto della mia infanzia, di quando ero piccolo, della mia famiglia”. Un motivo ricorrente nei testi di Samuel che non ha avuto una vita facile. Di origini nigeriane, il giovane cantante ha attraversato, per nove mesi, il deserto e ha rischiato la vita in mare per raggiungere l’Italia. Oggi vive a Catania e continua a fare quello che più ama: cantare. “Non è stato facile il dopo X Factor – ci racconta – ma questo è normale, essendo un artista emergente”. Adesso, Samuel, prepara le sue prossime date. “Se torno all’Elba? Io ci sono”. E non è escluso che Samuel possa tornare a esibirsi sull’isola. Magari la prossima estate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here