CONDIVIDI
Simone Mariotti, direttore dell’Hotel Plaza a Porto Azzurro

Per Simone Mariotti il problema “destagionalizzazione” non sussiste. Quando si accenna al perché offrire un servizio che possa coprire anche i mesi più freddi, il direttore dell’Hotel Plaza, Porto Azzurro, è tranchant. «Vengo da una famiglia di commercianti che ha sempre lavorato tutto l’anno».

E poi, diciamolo, «dover star fermi non è per niente facile». Certo, Simone Mariotti non esclude che lasciare una struttura ricettiva aperta nei periodi di bassa stagione possa tradursi anche in ottime possibilità di business. Ma non è soltanto questo il punto.Perché i vantaggi sono tanti.

Per lui, per gli ospiti e per chi in un hotel ci lavora. «Con un albergo aperto anche in inverno ho la possibilità di offrire almeno otto mesi di lavoro ai miei dipendenti. E questo vuol dire avere più professionisti che lavorano insieme a me».

E poi, «soltanto in bassa stagione si stabilisce con il cliente quel contatto fisico che sarebbe impensabile poter avere nel periodo estivo». Un punto di forza per le piccole-medie strutture che, dice il direttore Mariotti, «farebbero meno fatica a destagionalizzare rispetto a quelle più grandi». Lui lo fa. Ne è la testimonianza.

Quando andiamo a trovare Simone, il Plaza ospita una ventina di clienti. Tradotto, significa che il suo hotel è occupato per un terzo. Un buon trend che, più o meno, l’hotel riesce a mantenere almeno fino al periodo natalizio. «Ci sono tanti gruppi organizzati che vengono qui per praticare sport come la mountain bike, trekking o enduro».

I primi due mesi del calendario sono i più gelidi per chi gestisce una struttura aperta tutto l’anno. Eppure, il modo per proteggersi dal freddo c’è sempre. «Facciamo continuamente pacchetti che possano attirare l’attenzione del turista – racconta – Pensiamo a offerte studiate per una vacanza in totale relax». Certo, per fare un buon turismo bisogna sempre avere qualcosa da proporre.

«I servizi devono essere sempre freschi e aggiornati – continua Mariotti – avere una spa come la nostra è fondamentale in un periodo di bassa stagione in cui puoi offrire al cliente la possibilità di impiegare i suoi pomeriggi in modo diverso». Anche perché, ci confida,  «gli ospiti che vengono da me in bassa stagione lamentano il fatto che sia tutto chiuso».

Ma Simone è convinto che i servizi, oltre ad essere freschi e aggiornati, debbano essere, anche e soprattutto, ristrutturati. «Tutti gli anni, dopo il periodo estivo, ci occupiamo di rinnovare le nostre camere». Simone Mariotti non è proprio il classico direttore d’albergo che sta seduto davanti alla sua scrivania a dare disposizioni.

Simone i clienti li accompagna anche in camera. E l’idea che l’ospite possa trovare una sistemazione al di sotto delle sue aspettative, di certo non lo aggrada. Intanto, l’Hotel Plaza si prepara ad accogliere il Natale. Le prenotazioni sono già arrivate e non è difficile pensare che la struttura sarà al completo. «L’Elba ha un grande appeal – conclude Simone Mariotti – questo turismo di bassa stagione potrebbe essere tranquillamente incrementato. Basterebbe crederci un po’ di più».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here