Home Società Danilo Alessi, “Storie da un piccolo cuore di roccia”

Danilo Alessi, “Storie da un piccolo cuore di roccia”

336
0
SHARE
Danilo Alessi nel suo studio nel centro storico di Portoferraio

Per Danilo Alessi sarà un evento letterario-show. Nel senso che, la presentazione della sua ultima raccolta di poesie non avverrà nel più tradizionale dei modi. La classica lettura dei versi sarà accompagnata dalla musica del gruppo Khaula Shaker (con Alessandro Beneforti, Khaula Aniba e Matilde Galli), proiezioni fotografiche, interventi e riproduzioni video. Novanta minuti, più o meno, di “spettacolo”. Con un unico obiettivo: dare risalto il più possibile alla poesia che Danilo definisce come quel “movimento clandestino di resistenza”.

Storie da un piccolo cuore di roccia” è la quarta uscita di Alessi. Sarà presentata il 15 dicembre nella Sala del Centro Culturale per le arti visive e figurative Telemaco Signorini a partire dalle 17,30. Dietro questo evento c’è tutta un’organizzazione e un lavoro molto preciso. Danilo Alessi, ex sindaco di Rio nell’Elba e vicesindaco di Portoferraio, due volte presidente della Comunità Montana e un’esperienza romana come responsabile della segreteria del gruppo parlamentare dei Pds e del vicepresidente della Camera, ha messo assieme diverse personalità che interverranno nel corso della sua presentazione. Parliamo di presenze come quella del “poeta giramondo” Manrico Murzi o ancora la quasi certa partecipazione di un rappresentante dell’Ambasciata del Venezuela e il coinvolgimento di Evelina Caprilli, figlia del poeta elbano Giulio, poco conosciuto sull’isola.

Ma la peculiarità di quest’ultima uscita di Danilo, che segue la pubblicazione dei romanzi “La penna d’oca” e “La fatica della politica”, sta tutta nell’aver “cantato” personalità così diverse e lontane tra loro, storicamente, ma unite da un filo sottile che passa attraverso la memoria di Pietro Gori e arriva fino all’attivista curda Ayse Deniz Karacagil condannata a 100 anni di carcere dallo stato turco per le proteste legate a Gezi Park.

Storie da un piccolo cuore di roccia” segue il successo ottenuto con la prima raccolta di poesie di Danilo Alessi, pubblicata nel 2016 nella pubblicazione dal titolo “Un po’ per gioco e a volte per amore”. Cinquanta poesie suddivise, per tema, in cinque capitoli. Ci sono i versi che lodano l’amore. I componimenti dedicati alle isole. Ma ci sono anche riflessioni sulla solitudine e poesie che affrontano problematiche più attuali come quella del lavoro o degli ideali. Una di quelle destinate a stimolare i giudizi della gente è certamente quella dedicata alla memoria di Pietro Gori. Danilo la scrisse a inizio anno quando l’amministrazione comunale di Portoferraio decise di intitolare all’ex sindaco Giovanni Ageno quella piazzetta che fino a quel momento aveva portato il nome del poeta, scrittore e compositore italiano e che “grato il popolo elbano – scrive Alessi – dedicar volle al tuo nome”. C’è anche un sesto capitolo che Danilo ha voluto dedicare ad altri due poeti. Il primo venezuelano. L’altro elbano, ma poco conosciuto. Per tutto il resto, l’appuntamento è alla Telemaco Signorini il 15 dicembre. L’invito è esteso anche ai più giovani. Anche perché, dice Danilo, “senza la memoria non si va da nessuna parte”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here