CONDIVIDI

Un lavoro importante quello svolto nei giorni scorsi dalla Guardia di Finanza di Livorno, contro le frodi sulle prestazioni sociali agevolate e le esenzioni dal ticket.

Complessivamente 86 i casi esaminati (di cui 34 riguardanti le Psa) e 52 inerenti la corretta fruizione di prestazioni sanitarie in esenzione dal pagamento del ticket.

Le prestazioni sociali agevolate riguardano un ampio campo di sussidi che gli enti pubblici garantiscono ai cittadini con difficoltà economiche (basandosi sul reddito), tra i quali tariffe ridotte per asili nido, mense scolastiche, borse di studio, contributi per l’affitto e aiuto socio sanitario.

Per usufruire di queste prestazioni è necessario presentare la domanda al Comune di residenza che ne stabilisce il costo dei vari servizi e gli eventuali scaglioni di reddito in rapporto all’Isee, Indicatore della situazione economica equivalente, e all’Ise, Indicatore della situazione economica presentate dal cittadino.

Su 34 casi 11 sono risultati irregolari. Gli uomini della compagnia di Portoferraio, guidati dal Capitano Luigi Scimeca, hanno scovato sull’Isola d’Elba, tra i controllati, due soggetti frodatori di assegni sociali per oltre 67 mila euro (complessivi).

Più ingenti le irregolarità per quanto riguarda l’esenzione del pagamento del ticket. Su 52 casi, 48 sono risultati irregolari. Circa il 92 % dei controllati presentavano irregolarità.

L’esenzione è un sussidio stabilito dall’articolo 8 comma 16 della Legge 537/1993, dove a beneficiarne sono tutte quelle persone che non raggiungono una soglia limite di reddito, stabilita dalla legge stessa. Dai bambini di età inferiore ai 6 anni ai pensionati over 65, purchè appartenenti ad un nucleo familiare con reddito non superiore ad una determinata cifra basata sull’isee. Spetta anche a disoccupati, precettori di assegni sociali e titolari di pensione minima.

Complessivamente la Guardia di Finanza di Portoferraio ha portato all’accertamento di 59 irregolarità, il 68% dei casi esaminati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here