Home Rubriche I beni culturali dell'Elba Salviamo la Madonna del Grigolo

Salviamo la Madonna del Grigolo

396
0
SHARE
Foto / Giancarlo Amore

Consumata dalla ruggine e dal salmastro, ma sempre preziosa, la Madonnina di Portoferraio, posta sulla roccia sovrastante il Grigolo, non merita di essere abbandonata. Certo, la situazione non è semplice: la statua in ferro, lì dal 1965, forse non è recuperabile per via della grave situazione in cui si trova. 

Sono anni che Giancarlo Amore denuncia le condizioni pietose della statua “con le mani distrutte dalla ruggine e trasformate così in artigli che diventano trappole mortali per i gabbiani che vi si posavano sopra”, come lui stesso scrive nel forum di Camminando.org 

Ma finalmente qualcosa si sta muovendo. Per salvare la statua, infatti, in queste settimane si sono mobilitati in tanti: semplici cittadini, tra cui Stefano Carbonaro – figlio di Vincenzo che restaurò l’opera anni fa – ma anche associazioni come “la Misericordia” e “Italia Nostra”  sezione Arcipelago Toscano (che finalmente potrebbe fare qualcosa di utile) e tutte quelle persone che da oltre cinquant’anni portano questo simbolo nel cuore. Al momento è allo studio un progetto per la sostituzione della statua della Madonnina o il recupero e la conservazione dei resti di quella originale. 

Sarebbe un’occasione anche per sistemare il vecchio sentiero che un tempo portava da quelle parti, sotto il faro del Forte Stella, oggi impraticabile per la folta vegetazione. “La costruzione di un buon sentiero porterebbe molteplici vantaggi. Finalmente la Madonnina verrebbe rimossa per essere restaurata come merita. Poter fare una bella passeggiata, costeggiando le mura medicee fino ad arrivare sotto il magnifico faro, diverrebbe una realtà alla portata di tutti. Finalmente si potrebbe costruire un impianto luci per illuminare la Fortezza, come era tanti anni fa. Se venisse realizzato questo piccolo progetto, lungamente atteso, il contributo reso a tutta Portoferraio sarebbe rilevante, ma questo purtroppo non è stato mai capito, altrimenti non sarebbe stato tralasciato per tutto questo tempo”. Così scriveva Amore nel 2015. A dimostrazione che da allora poco è cambiato. Vediamo se questa è la volta buona. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here