Home Comuni Portoferraio Lettera al direttore – Incrocio S. Giovanni, Assessore Bertucci: «Una rotonda al...

Lettera al direttore – Incrocio S. Giovanni, Assessore Bertucci: «Una rotonda al posto del semaforo»

1329
0
SHARE
Adalberto Bertucci, assessore alla Viabilità di Portoferraio

Gentile direttore,
è dal 1998 che, tutti gli anni, trascorro le mie vacanze estive su quest’isola di cui mi sento innamorato e che mi dà la sensazione di tornare a casa ogni volta che salgo sul traghetto, esco dal porto di Piombino e vedo le sue forme e i suoi colori. 

Sono molte le cose che apprezzo dell’Elba, qualcuna un po’ meno, ma in assoluto c’è una cosa che tutti gli anni vedo che crea parecchie noie non solo ai turisti, ma soprattutto agli elbani: il semaforo di di San Giovanni. In alcuni giorni è possibile fare delle code già dal vecchio Elbaland, al contrario dalla rotonda del porto. 

E questo perché? Perché potrebbe, ed il condizionale è d’obbligo, giungere qualche remoto veicolo dal Colle Reciso.

Comprendo che gli spazi a disposizione non sono quelli di una grande città dove al posto del semaforo ormai si prediligono le rotonde proprio per dar sfogo al traffico, ma forse si potrebbe rivolgersi alla tecnologia e rivolgere l’attenzione a semafori intelligenti dotati di rilevatori di presenza. 

In questo modo rimarrebbe il verde fisso sulla strada principale a meno che non si renda necessario, perché qualche veicolo è in attesa, consentire il passaggio a chi viene dal lato opposto, ma per poi subito reinvertire il senso nel momento in cui il rilevatore non percepisce più presenze.

Mi auguro che un giorno l’amministrazione comunale possa ampliare i suoi orizzonti e con un minimo costo ridurre un grande disagio a tutti coloro, e sono veramente molti, che transitano da quel punto.

Grazie per avermi concesso qualche minuto del suo tempo.
Cordiali saluti,
Antonio Limerutti

– – – – – –

Gentile Limerutti,

la sua lettera si fa interprete di un disagio avvertito da molti. Per questo motivo l’ho girata a chi di competenza, ovvero Adalberto Bertucci, assessore alla Viabilità e al Traffico del comune di Portoferraio. 

Ecco la sua risposta: «Dopo l’approvazione in giunta della delibera, ad ottobre inizieranno i lavori per costruire una rotonda. Un intervento dal costo di circa 150mila euro, finanziato dal comune e dalla GAT. Personalmente ero più propenso ad installare un semaforo intelligente che avrebbe fatto le veci dei vigili urbani. Alla fine, però, si è optato per la rotonda. Colgo l’occasione per sottolineare che la situazione è giunta a questo punto anche per la cronica mancanza di vigili, visto che anche quest’anno gli altri comuni non ci hanno supportato nonostante le ripetute richieste, andate tutte ignorate. I vigili di Portoferraio fanno quello che possono, ma non sono sufficienti per presidiare contemporaneamente il porto, gestire le auto in arrivo e in partenza, il traffico estivo e il semaforo di San Giovanni. Con la realizzazione della rotonda speriamo che il problema si risolva o quantomeno si riduca sensibilmente».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here