CONDIVIDI

Ruggero Barbetti continua a fare incetta di poltrone (primo cittadino di Capoliveri, presidente della GAT e della conferenza dei sindaci elbani, consigliere del Parco), ma anche di figuracce.

Due giorni fa era riuscito a far veicolare addirittura sulle locandine del Tirreno e del Telegrafo la notizia della sua candidatura al prossimo vertice della Regione Toscana, in quota Lega.

E oggi, puntuale, è arrivata la “sconfessione” da parte della segreteria provinciale livornese del partito di Matteo Salvini. Una vera e propria “doccia gelata” che ridimensiona senza mezzi termini le ambizioni sfrenate del politico elbano, ex-AN, ex-PDL ed ex-Forza Italia.

Con specifico riferimento alla sezione della Val di Cornia, la Lega – è scritto in un assai polemico comunicato ufficiale – vuole evidenziare come il sig. Ruggero Barbetti, ad oggi, non risulti ufficialmente né sostenitore, né militante del Movimento nella provincia di Livorno… Non avendo la Lega – prosegue la nota – nessuna necessità, né desiderio di divenire ‘carro del vincitore’… sono assolutamente necessarie, da parte di chi a noi si avvicini, due componenti morali ed umane imprescindibili per rivestire ruoli e/o ricevere candidature di rilievo da parte del Movimento: l’umiltà e la pazienza“.

Beh, come commentava a suo tempo l’immarcescibile direttore del TG 4, Emilio Fede, di fronte alle gaffe dei suoi collaboratori: “che figura di m…!”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here