CONDIVIDI

Riceviamo e pubblichiamo la mail di un nostro lettore che denuncia lo scempio ritrovato sulla splendida spiaggia di Cavo, il giorno dopo lo spettacolo dei fuochi d’artificio.

“Stanotte a Cavo, spettacolo pirotecnico, e tutti a naso in su a gioire di tanta magnificienza, perché in agosto è bello accogliere i turisti e rallegrare i residenti,con attrazioni che movimentano la vita di tutti i giorni! Giusto!!
Peccato che questa mattina andando in spiaggia come tutti i giorni, molto presto, verso le 7,30, mi sia capitaro di vedere uno spettacolo ben poco consolante: il mare, nella notte, aveva restituito quello che di negativo era rimasto della festa!!
Sulla linea della battigia una lunga linea bianca di minuscoli frammenti di plastica tappi e tubetti che portavano evidenti le tracce di quelli scoppi!! Eravamo in quattro a raccogliere questo scempio e riempire una borsa colma!!
Ho conservato questo materiale e l’ho fotografato senza però poterlo allegare non avendo la possibilità di invio sul cellulare.
Ora mi domando che senso ha celebrare e godere dello spettacolo della nascita di decine tartarughine nel nostro mare,quando poi contribuiamo ad ucciderle con la nostra ignoranza e menefreghismo?
Spero tanto che tutto questo possa essere argomento da leggere nel Vostro giornale per dare il maggior risalto possibile a questo sciagurato modo di gestire il nostro ambiente!!
Nel frattempo conservo il tutto per qualsiasi uso volessimo farne!
Grazie dell’attenzione

Franco Fabbri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here