CONDIVIDI

Annunciato a gran voce dall’associazione degli albergatori, con Massimo De Ferrari (leggi qui) che si è sperticato in comunicati e dichiarazioni, non se ne è fatto ancora nulla. E nessuno parla più. La gara per aggiudicarsi il progetto di viabilità sostenibile marittima che avrebbe collegato, appunto via mare, tutto il golfo di Portoferraio, è partito con un bando pubblico lo scorso 8 maggio.

Un’idea e un progetto che, oltre ad avere un chiaro riscontro positivo sul pubblico, rimane un’ottima scelta ecologica per raggiungere la Darsena Medicea partendo anche da Bagnaia. Il taxi boat, una sorta di autobus del mare con capolinea al molo Chicchero di San Giovanni.

Le fermate sono: San Giovanni, Fabricia, Magazzini, Ottone, Bagnaia, Portoferraio.  Questa iniziativa rientra nel progetto europeo Civitas Destination – Elba Sharing, che ha il compito di trovare nuove e innovative soluzione per un trasporto sostenibile. Il progetto interessa diverse isole europee.

Fin qui tutto bene, peccato che sarebbe dovuto partire il 30 giugno 2018. Con fine corsa il 30 settembre 2018. Per ora il moletto di San Giovanni è in stato di abbandono, mentre di taxi boat non se ne vede nemmeno l’ombra.

Il progetto è davvero ottimale ed interessante, ma perché ancora non parte? Cosa è successo? L’ennesimo fallimento dell’associazione albergatori, che ne è stata la maggior promotrice? O forse ci sono problemi con la viabilità marittima?

Intanto aspettiamo.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here