CONDIVIDI

Stamattina era in agenda un incontro importante tra gli assessori allo sport dei vari comuni dell’isola. Presenti solo quello di Portoferraio Adalberto Bertucci – che si sta dando davvero un gran da fare –  e il sempre ammirevole Claudio Bianchi, delegato del Coni. Gli altri? Non pervenuti.

Avranno avuto sicuramente cose più importanti da fare. Già svanita l’euforia dell’esperienza dei giovani atleti elbani ai Giochi delle Isole? Già insabbiati tutti i buoni propositi di rilanciare lo sport come esperienza educativa oltre che di divertimento?

Quel che è certo è che i temi che si sarebbero dovuti affrontare oggi erano molto importanti. E trattavano, appunto, di sport. La delega di questi signori assessori. All’ordine del giorno c’era, infatti, la calendarizzazione di tutti gli eventi sportivi da programmare sull’isola nei prossimi mesi, per evitare sovrapposizioni e garantire il loro regolare svolgimento. Niente.

Era anche previsto un confronto sullo stato della piscina di Portoferraio, non ancora regolamentare. Un nodo fondamentale da sciogliere, soprattutto se davvero si vuole pensare di ospitare la prossima edizione dei Giochi.

Ma evidentemente non era abbastanza interessante come argomento di discussione. Nemmeno “Gioco Sport”, l’attività promossa dal CONI su tutto il territorio nazionale, dedicato ai bambini tra i 5 e i 10 anni che nei giorni scorsi hanno “invaso” Portoferraio, sfidandosi sui campi dell’Academy Audace, ha destato l’attenzione degli assessori.

Figuriamoci poi dover parlare della certificazione medica sportiva ai minorenni, da far rilasciare gratuitamente dalla Asl.

È davvero frustrante vedere quanta poca considerazione abbiano per l’educazione sportiva coloro che sono delegati – e pagati – per svilupparla e tutelarla. Hai voglia a riempirsi la bocca di belle parole quando c’è da salire sul carro dei vincitori o fare proclami. La serietà delle persone (e delle intenzioni) si vede da queste cose.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here