Home Sport Giochi delle Isole La “piccola” Elba non e’ più la Cenerentola dello sport giovanile.

La “piccola” Elba non e’ più la Cenerentola dello sport giovanile.

1566
2
SHARE

L’Elba al decimo posto della classifica generale.

Si è conclusa oggi con le ultime gare in programma, la ventiduesima edizione dei Giochi delle Isole 2018 che si sono svolti a Catania.
Per alcuni di loro la parte sportiva si è conclusa ieri, mentre stamattina a scendere in campo, sono stati i nostri ragazzi del calcio, del nuoto e del basket.
Per il calcio, la sconfitta di 1 a 0 contro la Sicilia, ha però il sapore di una vittoria. Giocare alla pari contro la rappresentativa di un’isola che conta più di cinque milioni di abitanti, è un grandissimo risultato. Soprattutto se si pensa che molti ragazzi siciliani giocano con club professionistici.
Ad aggiudicarsi il primo premio nel calcio sono state le Isole Baleari. Gli spagnoli hanno dimostrato di giocare ad un livello superiore a tutti gli altri.
Stamattina è stata anche la volta del basket elbano, beffato proprio sul finale dalla Corsica. Una partita combattutissima dai nostri ragazzi che hanno dato tutto. Punteggio finale 12 a 11 per i corsi, ma ottima dimostrazione di crescita per i cestisti di Massimo Mansani.
Ad aggiudicarsi l’oro nella pallacanestro, sono stati gli atleti della Martinica, fisicamente molto preparati e tecnicamente di gran livello.
A chiudere la giornata è stato il nuoto. Gli elbani guidati da coach Andrea Tozzi, penalizzati da alcune irregolarità in vasca, hanno nuotato però in maniera eccellente, con tempi molto interessanti.
Le ragazze della ginnastica insieme ai giovani del tennis e dell’atletica, che hanno terminato le loro gare ieri sera invece, hanno approfittato per dedicare la mattinata ad un’escursione sull’Etna. Il vulcano siciliano che domina la città di Catania e affascina il mondo intero.
Appuntamento per tutte le delegazioni è stasera per la cerimonia di chiusura dei giochi. Dove i nostri ragazzi, potranno celebrare con i loro compagni di avventura provenienti da tutto il mondo, la fine di questa bellissima esperienza.
Un’esperienza formativa importante, sia dal lato sportivo che dal lato umano.
Uscire dall’isola e confrontarsi con realtà nettamente superiori in termini tecnici e di numeri, è un momento di crescita fondamentale. I nostri ragazzi hanno dato sempre il massimo, sono il simbolo di questo evento sportivo.
Una soddisfazione per tutti, dai genitori che hanno sostenuto economicamente il progetto, allo sponsor Toremar che da subito ha creduto nei giovani atleti elbani, permettendo i fondi in garanzia per la partecipazione ai Giochi. Da Claudio Bianchi che ha permesso all’Elba di ritornare in questa competizione, ai tecnici che hanno seguito con pazienza e amore i nostri atleti, così giovani ma con una voglia di dimostrare al mondo intero le loro capacità. Perchè il risultato non conta, se si ha la grinta di affrontare dei giganti dello sport. Ma se esci dal terreno di gioco  a testa alta con la consapevolezza di aver dato il massimo, sempre, è li che hai vinto.
E se alcuni invidiosi o pseudo sportivi prima della partenza hanno bollato i nostri giovani, come un gruppo vacanze, si sono sbagliati. E di grosso. Ma d’altronde si sa, quando la volpe non arriva all’uva, dice che è acerba.

Questa la classifica generale

1 Sicilia
2 Corsica
3 Baleari
4 Martinica
5 Azzorre
6 Madeira
7 Malta
8 Sardegna
9 Jersey
10 Elba
11 Corfu
12 Guyana.

 

Martina Mattafirri, Katarina Turcanu, Annaurora Trombella, Luisa Pellino, Giacomo Barsotti, Simone Turchet, Sveva Arnaldi, Martina Caldarera, Asia Petri, Margherita Sardi, Sara Isolani, Sofia Corsi, Filippo Corsi, Francesco Bartoli,Tommaso Baldi, Roberto Bellissimo, Leonardo Bianchi, Jacopo Bognomini, Leonardo Lista, Pietro Marini, Damiano Martorella, Niccolò Mibelli, Alessandro Mura, Andrea Nardi, Federico Pilato, Alessio Piras, Jacopo Romano, Matteo Spalti, Alessio Urru, Francesco Puccini, Michele Schiavone, Riccardo Ballarini, Simone Di Giorgi, Alessio Isolani, Daniele Pastorelli, Alessandro Pieruzzini, Claudio Bianchi, Moira Demuro, Sergio Santucci, Massimiliano Bianchi, Andrea Tozzi, Massimo Mansani e Antonio Schiavone.
Grazie a tutti voi, grande esempio per il futuro della nostra piccola, grande Isola d’Elba.

2 COMMENTS

  1. Grazie per aver documentato l’evento permettendoci di poter stare in qualche modo vicino a loro. Bravissimi i ragazzi che hanno dato tutto con grande passione. Un ringraziamento va anche ai loro allenatori che li hanno accompagnati e sostenuti sempre…

  2. Grazie a voi per aver seguito i nostri ragazzi, per averci dato sempre notizie, e per questo stupendo articolo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here