CONDIVIDI

Aveva giurato che sull’isola tutto funzionava a dovere, che l’Associazione Albergatori faceva l’impossibile per destagionalizzare il flusso turistico (anche con la prestigiosa presenza alle fiere dell’Est Europa), che le critiche erano solo frutto di pregiudizio; poi, all’arrivo dei primi e deludenti dati sulle presenze nella stagione che sta per aprirsi, aveva ingranato la retromarcia, ammettendo il pericolo di una crisi vacanziera.
Oggi, il colpo di scena. Sta per diventare operativa la nuova legge regionale sul turismo e per l’Elba sarà una pacchia. Una pacchia che spingerà l’Associazione ad allargare “la propria rete di servizi a tutte le strutture ricettive che operano nel turismo, comprese le cosiddette case vacanze private”. Ne ha dato notizia lo stesso De Ferrari in una intervista a Tirreno Elba News.
Fantastico. Ci voleva questa legge per fare uscire dal letargo gli albergatori. E ci voleva il rinnovo degli organi sociali di Federalberghi Toscana per sottoscrivere un accordo che costringerà gli hotel elbani a restare aperti anche in ottobre per ospitare i partecipanti alla Borsa del Turismo Sportivo, che si sposterà da Montecatini sullo Scoglio.
Peccato che però non pare certo di ottimo auspicio anche la notizia che questo accordo prevede pure l’assegnazione della vicepresidenza della Federalberghi Toscana all’attuale vice di De Ferrari sull’Elba, Alessandro Gentini, una delle figure dell’Associazione più criticate in passato per l’ intolleranza a qualsiasi critica e grande sostenitore delle presenze in simposi esteri che difficilmente potrebbero determinare flussi turistici verso lo Scoglio. Ma tant’è, ogni botte da’ il vino che può.
Qualcosa, comunque, si muove. E già questo è un segnale positivo. Che andrà attentamente monitorato nei suoi sviluppi concreti. Perché l’Elba ha bisogno di un rinnovamento profondo, in grado di farla uscire da quel letargo su cui certe lobby hanno prosperato, fregandosene altamente di risolvere i problemi. Primo tra tutti, quello di un turismo davvero destagionalizzato.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here