Home Cronaca Blu Navy, Pinocchio-Negri e quel “seminatore di zizzania” di De Ferrari

Blu Navy, Pinocchio-Negri e quel “seminatore di zizzania” di De Ferrari

1458
0
SHARE

Spentasi l’eco dei clamorosi annunci del management di Blu Navy per la nuova esaltante stagione affidata sempre e soltanto al fedele “Acciarello-sprint”, è il caso di chiarire un mistero divulgato sul web dal sito “Qui news Elba.it”. Che ieri, riportando le parole dell’amministratore delegato della compagnia, Aldo Negri, ha provato a smentire l’esistenza di “contrasti con i soci elbani”.

“Qualcuno -questa la perentoria affermazione del numero uno di Blu Navy- ha provato a mettere zizzania, ma non è così. I rapporti sono ottimi, sia con la parte imprenditoriale che con gli utenti elbani dei nostri servizi. Specie con i soci -ha aggiunto Negri- non c’è divergenze di vedute: in fin dei conti, noi serviamo loro, loro servono a noi e alla fine chi ne trae un beneficio è l’isola”.

Ma certo, come no. Peccato che né l’autore del servizio, né tantomeno il tranquillizzante manager, abbiano spiegato chi sia il “seminatore di zizzania”. E allora sarà il caso che lo spieghi il “Corriere Elbano”, visto che è il responsabile del mica tanto misterioso riferimento.

“Avevamo chiesto tariffe più contenute per la bassa stagione, ma niente da fare”, ci aveva detto (senza poi smentire una parola di quella rabbiosa reazione) il presidente degli albergatori Massimo De Ferrari. Perché il “seminatore” era proprio lui, cioè uno di quegli autorevoli soci con cui non c’i sarebbero “divergenze di vedute”.

Ecco, Pinocchio-Negri e media compiacenti, adesso sanno a chi rivolgersi. Tenendo d’occhio il proprio naso. E che la nuova esaltante stagione di Blu Navy cominci pure. Ma senza raccontare bugie.

Aggiornamento del 27 Marzo 2018

Tariffe Blu Navy: De Ferrari sbugiarda Pinocchio-Negri

L’amministratore delegato di Blu Navy aveva accusato il Corriere Elbano di essere un “seminatore di zizzania”. Solo perché ci eravamo permessi di fare il nostro lavoro, riportando la rabbiosa reazione del socio e presidente degli albergatori, Massimo De Ferrari, alla bocciatura della sua richiesta di avere tariffe più basse almeno in bassa stagione. “Nessun contrasto” aveva giurato Pinocchio-Negri. Certo, come no.

Oggi, sul “Tirreno” (che, per inciso, aveva fino a questo momento ignorato la polemica), molto onestamente De Ferrari conferma tutto e sbugiarda Pinocchio-Negri, parlando della sua delusione per gli aumenti delle tariffari in generale e di quelli della Blu Navy in particolare.

Ecco spiegato perché il Corriere Elbano non fu invitato alla conferenza-stampa della compagnia, ecco perché gli inviti riguardarono solo i media “fidati”, quelli che non avrebbero rilanciato la spaccatura verificatasi tra i soci di minoranza elbani e Blu Navy.

Alla prossima puntata sui benefattori dell’Acciarello-sprint…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here