CONDIVIDI

Anche se il meteo non ha dato una mano, in diversi si sono presentati puntuali a Colle Reciso per pulire parti di bosco. Non è mancata la fatica, ma anche l’intima soddisfazione di fare veramente qualcosa di buono. A dire la verità non si capisce come, di questi tempi e con il bombardamento mediatico in atto, ci siano ancora individui che disperdono i loro rifiuti in luoghi che sono patrimonio di tutti noi e delle future generazioni. A parte la solita quantità di lattine e bottigliette di bibite, lanciate evidentemente oltre il bordo del bosco come se questo le ingoiasse e distruggesse per sempre, sorprende ciò che nostri concittadini o ospiti con case all’Elba, trasportano fino lassù. Forse non sono coscienti non solo del danno provocato ma ache del fatto he al Centro raccolta ESA quegli stessi rifiuti vengono ritirati gratuitamente. Il “bottino” dei volontari, si fa per dire, è piuttosto variegato: lavatrici, lavandini, cucine a gas, copertoni di camion, frigoriferi, batterie di auto, sedie sdraio piene di ruggine, rete di letto e molto altro. È veramente inconcepibile che un individuo che abita qui voglia davvero così male a se stesso e agli altri.

Per questa giornata di lavoro dobbiamo ringraziare tutti i volontari che sono venuti singolarmente, il Vice Prefetto, i Carabinieri ambientali, i Vigili del Fuoco, l’Esercito, le Associazioni che collaborano, come la Protezione Civile, la Croce Verde, la Reverenda Misericordia, il Santissimo Sacramento, i Carabinieri in congedo e i volontari dell’attivissimo gruppo “Il paese mio” e l’ESA.

Un complimento anche all’Amministrazione Comunale di Portoferraio che ha partecipato, a cominciare dal Sindaco, Vice Sindaco, Assessori e consiglieri. Vogliamo ricordare che queste iniziative sono sempre aperte a tutti, anche alle minoranze, che sono state invitate, e a tutti quei gruppi che, magari, si risvegliano soltanto nel periodo pre elettorale.

Il senso civico è un’altra cosa e non può dipendere da un voto. C’è ancora tanto da fare. Purtroppo il bosco è ancora sporco e le vostre “mani” sono ancora in tempo a mettersi in moto anche quando siamo lontani dalle elezioni.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here