Home Turismo Trasporti Turismo tra tassa di sbarco, marketing e difese corporative

Turismo tra tassa di sbarco, marketing e difese corporative

574
0
SHARE

Il marketing è una cosa seria e le sue analisi tendono sempre a guardare un palmo più in là del naso. Ma evidentemente non interessano più di tanto i commercianti o chi dice di rappresentarli. Così, mentre il colosso COOP, per migliorare l’offerta e rendere più appetibili i prodotti, procede al restyling del proprio centro commerciale, c’è chi preferisce le battaglie di retroguardia. Aumentare la tassa di sbarco durante l’alta stagione da 3,5 a 5 euro per avere più risorse da investire nella promozione dell’isola? Orrore, vergogna, tradimento! E il presidente della GAT, Ruggero Barbetti, autore della proposta, è poco meno di un folle e sordido esattore succhiasangue.

La morale sembra quella del Gattopardo: “Se vogliamo che tutto rimanga com’è, bisogna che tutto cambi”. Magari facendo rotolare la testa del sindaco di Capoliveri, il pericoloso eversore.

Insomma, siamo alle solite: all’Elba, continuano ad abbaiare sedicenti “poteri forti” che dicono di voler migliorare l’immagine dello Scoglio, ma senza spiegare dove trovare le risorse. Perché, in realtà, non vogliono cambiare nulla. Sono gli stessi che vorrebbero risolvere il problema della destagionalizzazione andando a pescare il turismo nei paesi dell’est europeo; gli stessi che combattono contro la grande distribuzione chiudendo i loro esercizi, anche durante l’alta stagione, per tre-quattro ore durante la pausa pranzo; gli stessi cui fa comodo lavorare il meno possibile, ma dire che la colpa della paralisi turistica elbana, è dei traghetti che costano troppo.

E che, naturalmente, grideranno allo scandalo quando l’anno prossimo verrà inaugurato il nuovo mega centro commerciale di Eurospin, ai cui investitori qualche pazzo esperto di marketing ha ben spiegato le potenzialità commerciali dell’isola e  ora puntano a travolgere i gattopardi dei sedicenti “poteri forti” dello Scoglio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here