CONDIVIDI

Alessi: “Purché non diventi un deposito animali”

“Il canile/gattile è un servizio imprescindibile per il nostro territorio. È un segno di civiltà importante, a cui non possiamo dire di no”. Queste sono state le parole del sindaco di Capoliveri Ruggero Barbetti riguardo la donazione di 600mila euro di un privato per la realizzazione del progetto.

“L’obiettivo è quello di creare una struttura che non solo sarà chiamata a far fronte all’annoso problema del randagismo su tutto il territorio elbano, ma che dovrà altresì ospitare al suo interno una clinica veterinaria operativa ventiquattr’ore su ventiquattro”.

Nonostante l’entusiasmo respirato in questi giorni, Michele Alessi e Andrea Tozzi invitano alla cautela. Sono loro che hanno creato il movimento “I ragazzi del Canile”, che da 20 anni si occupa degli animali dell’isola, noti alla cronaca locale e nazionale per aver occupato fisicamente, nel 1998, uno stabile per salvare cani e gatti, con l’appoggio di tutta la comunità elbana. Una storia poi finita male, dall’abbandono del progetto di costruzione del canile fino alla causa contro la loro associazione per occupazione abusiva.

“Di comunicati in tutti questi anni ne abbiamo visti tantissimi, siamo sempre un po’ diffidenti dopo tutte le promesse fatte e non mantenute ma la speranza non la perderemo mai – racconta Michele Alessi senza nascondere l’emozione – il canile/gattile è una struttura che deve garantire la sicurezza e il benessere di animali randagi o semplicemente smarriti. L’obiettivo primario è quello di trovare tempestivamente un affidamento, una struttura idonea che li accolga e li metta in condizione di trovare una famiglia che li ami”.

Andrea Tozzi, presidente dell’associazione, aggiunge: “noi, come altre associazioni sull’isola, che viviamo esclusivamente di volontariato e donazioni, abbiamo bisogno di un segnale concreto da parte delle istituzioni. Siamo in un momento storico in cui non possiamo più trascurare l’importanza di un ricovero per animali. Con la speranza che il nostro sogno possa finalmente diventare realtà”.

CONDIVIDI