CONDIVIDI

Ci è giunta una lunga e-mail scritta da Renzo Ruzzu, il quale afferma di essere l’ex hotel manager de Il Magnifico, l’albergo di Marciana Marina che ha dichiarato fallimento lo scorso settembre. Ci scrive perché vuole difendersi da alcune calunnie ingiustificate che avrebbero, a suo dire, leso la sua professionalità e per fare alcune precisazioni riguardo la ‘mala-gestione’ della struttura ricettiva nella quale lavorava.

«La gestione di questi ultimi 2 anni – scrive Ruzzu, riferendosi all’Hotel Il Magnifico – è stata veramente disastrosa. Ovviamente non mi riferisco al mio operato e a quello dei miei collaboratori, ma piuttosto alla gestione dei soci che dalla Capitale lasciavano questo hotel, per cui ho dato veramente l’anima, affossare senza risorse economiche quanto di buono poteva essere fatto da me e dal mio staff. La mancanza totale, poi, del loro appoggio ed interessamento a comportarsi bene con fornitori, istituzioni, tour operator locali e dipendenti presi sul territorio, ha fatto si che, nonostante la mia buona volontà e professionalità, sull’hotel gravasse sempre una nomina (nomèa, ndr) ed un’atmosfera negativa. Io ho fatto veramente i miracoli per riempire l’albergo e ci sono riuscito più volte, ma questo non poteva bastare; era come lavorare in una casa posticcia di un film western…».

Alla fine della lettera, l’ex dipendente de Il Magnifico, indica anche la sua ricetta per rilanciare il turismo sull’Isola e ci ringrazia per il nostro lavoro di servizio pubblico. L’autore dell’e-mail, però, non compare nella visura camerale della società che aveva in gestione l’hotel, dunque per verificare se effettivamente fosse quello che affermava di essere, abbiamo contattato un’altra ex dipendente.

«Si, Renzo lavorava in albergo – ci svela la nostra fonte – ma più che un hotel manager era un tuttofare. La sua retribuzione non era certo quella di un dirigente e, se devo essere sincera, di lui non serbo un buon ricordo». Insomma, di chiunque sia la colpa del fallimento dell’Hotel Il Magnifico, auspichiamo che dopo un’accurata ristrutturazione dello stesso, la gestione venga affidata a dei seri professionisti in grado di farlo rinascere, generando ricchezza e occupazione nel territorio marinese.