CONDIVIDI

Stavolta il sogno è diventato realtà. Babacar Niang si è laureato campione mondiale di natural bodybuilding. Una vittoria attesa da un anno. L’atleta di Porto Azzurro, infatti, non aveva potuto partecipare alla rassegna iridata del 2016, a causa di alcuni problemi burocratici che gli avevano impedito di ottenere il visto per gli Stati Uniti, ‘accontentandosi’ del solo titolo europeo.  Un primato, quello continentale, riconquistato anche quest’anno in Svizzera, lo scorso 21 ottobre, per la terza volta consecutiva. Mancava soltanto l’alloro mondiale, arrivato a Boston a novembre sia per la categoria dei pesi medi, che per quella assoluta.