Home Turismo La promozione secondo Simone Dall’isola

La promozione secondo Simone Dall’isola

3526
0
SHARE

In questo editoriale abbiamo deciso di dare voce a un elbano emigrato in Brasile. All’anagrafe è Simone Mellini, ma sui social spopola con lo pseudonimo Simone Dall’Isola. Originario di Porto Azzurro, anni fa è volato a Fortaleza, dove lavora nell’ambito della ristorazione cercando, in prima linea, di aiutare sempre bambini e chi ne ha bisogno. Attentissimo alle vicende della sua ‘isola natia’, attraverso dei video postati sui social che diventano subito virali, è diventato popolare perché dice sempre cosa pensa senza tanti peli sulla lingua. E l’ultima clip è dedicata alla promozione turistica elbana, ma anche allo scandalo del pesce surgelato venduto come fresco all’Hermitage. Abbiamo messo dei puntini censori a qualche parolaccia, ma la versione integrale è pubblica, e visibile sul suo profilo Facebook.

«Cari amici, elbani e non, buongiorno. È un po’ che ‘un vi rompo i c….i, eh? Ma quando ci vuole ci vuole. Che uno legga ‘Promozione turistica: il piano 2018 degli albergatori elbani’. Tu ti aspetti chissà cosa e quindi lo leggi convinto di dire ‘Ah c…o, all’isola dall’altr’anno ci pensiamo noi’! Col c…o, eh col c…o. La verità è questa: col c…o! Scusatemi se delle volte sono un po’ volgare, ma la vedo ridicola questa cosa. Qui all’Elba ancora semo a andà a fa le fiere a Ginevra, a Monaco, a Varsavia. Ancora semo lì. È 30 anni che andiamo lì. E ancora continuiamo a buttare soldi nello stesso posto. Ma non vi viene in mente di aprire gli occhi un pochettino? E di dire: ma se lì ci siamo già andati 30 anni, volemo provà ad andà da qualche altra parte a vedere se tante volte ci porta qualcosa in più? Bè loro ci hanno pensato. Ci hanno pensato. Ci hanno pensato, sì. Corea, India e Giappone. Ahahahah. Vogliono annà a fa una promozione in Corea, in India e in Giappone. Ora te mi devi dì con tutti i posti del mondo che ci sono… Tra l’altro poi bisognerebbe che si studiassero un po’ di più le rotte aeree, perché questi collegamenti per questi posti arrivano tutti su Roma. Noi su Roma non abbiamo un c…o di collegamento, quindi sinceramente non serve a un c…o, ecco, secondo me, andà a fa’ promozione in un posto che tanto è collegato male con l’Elba. Sarebbe meglio gli aeroporti del nord collegati tra l’altro anche con l’aerettino che arriva direttamente all’Elba. Sarebbe un’idea troppo intelligente? Eh sì, per loro lo è. Gente che è 30 anni che va sempre lì quindi per loro lo è. Bisognerebbe andà a colpì altri tipi di mercati, Norvegia, Svezia. Lì fa freddo, all’Elba anche di gennaio si sta in magliettina, magari per loro potrebbe esse, no? Sarebbe troppo intelligente. Famo venì i cinesi. Magari venissero i cinesi. I coreani vengono. Oh signore mio, te mi devi dì. E poi tra l’altro la barzelletta è che scrivono che aspettano però i soldi dalla Regione. Aspettano i soldi dalla Regione. E con sta mentalità allora non fai niente, scemo? Ce li devi mette te i soldi. Te di tasca tua ce li devi mettere, caro albergatore. Devi mettere la manina in tasca, dopo 30 anni che te la sei riempita dall’altra parte ora è arrivato il momento di sfilare e di cominciare a fare un po’ di pubblicità fatta come va fatta non a c…o, eh?Ci sono dei Comuni, in Italia, quelli più furbi, logico, che si prendono addirittura in affitto dei fondi a New York, a Las Vegas, dove c…o lo fanno, per farsi la pubblicità da soli, farsi la promozione turistica da soli. Questi sono i Comuni che c’hanno i c….i, però so’ i Comuni che a gennaio, febbraio so’ pieni così di americani. Tanto per farvi un esempio le Cinque terre che non sono tanto lontane da noi anni luce. Ci vuole un attimo. Perché loro ce la fanno e noi no? Pensateci. Perché siamo am-ministrati male. A livello di turismo facciamo ridere noi. Facciamo ridere all’Isola d’Elba. Siamo amministrati da gente che non ci capisce un c…o. Non ci capisce un c….o, è ignorante in materia e pensa solo a se stessa. Guardate la figura di m…a dell’albergo a 5 stelle che ha venduto del pesce congelato per pesce fresco a dei clienti. Io gliel’avrei sfasciato il locale, gliel’avrei sfasciato tutto e poi mi sarei fatto arrestà, capito? Perché queste sono prese per il c..o. Grosse. E un turista non se le merita. Quindi niente. Questo è il sistema Isola d’Elba. Il sistema fare turismo Isola d’Elba, secondo me completamente sbagliato. Abbiamo una tassa che prendiamo lì, per farli venì all’Elba, la tassa di sbarco. Che potrebbe essere utilizzata per questi eventi. Ma non si fanno questo tipo di investimenti con ‘Forse se la Regione 100mila euro’. Ti ci pulisci il c..o con 100mila euro per fare la promozione turistica di un’isola. 100mila euro li vuole spendere il bimbo di Checchina per pubblicizzarsi il ristorante o il locale. Ma te Isola d’Elba devi fa’ un altro tipo di investimenti, devi vedè altre cose perché sennò è finita. Dove vai con 100mila euro? Non arrivi neanche a Piombino. E andiamo sì, è logico, a fare quella c…o di fiera a Varsavia e a Monaco. Più di lì ‘un arriviamo. Ridicoli, ridicoli. Tra l’altro poi è venuto, l’altra settimana, Franceschini che a me mi sta anche sul c…o, politicamente per l’amor del cielo. Però secondo me i nostri sindaci si potevano fare un bagno di umiltà, un bel bagno di umiltà, e andà lì a dargli la mano con una listina e dirgli ‘Ganzino senti un po’ una cosa, ma noi siamo nella m…a per tutte ‘ste cose. Ve lo ricordate che esistiamo anche noi?’ Tutti e otto, avrebbe avuto un altro impatto, ma invece loro hanno ben pensato di esser sempre prime donne e nessuno andar lì. Se non altro per educazione, secondo me. Che comunque quando viene una persona a casa mia io gli do il buongiorno. E l’Elba è casa dei sindaci, come casa nostra, quindi il buongiorno glielo potevano anche dare. O il buonasera visto che è venuto la sera. Comunque questi son sempre modi di vedere le cose mie, per l’amor del cielo. Lo strano so’ io. So’ io lo strano, sisisi. Continuate a farvi il turismo così che è un sistema bono pe’ andà avanti e Forza Elba, come sempre. Buona giornata a tutti amici miei, buona giornata a tutti, un abbraccione».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here