Home Turismo Non ci sono più scuse: Mps offre 400mila euro per ristrutturare gli...

Non ci sono più scuse: Mps offre 400mila euro per ristrutturare gli hotel

966
0
SHARE

Il Monte dei Paschi di Siena (non la Banca dell’Elba, ndr) ha siglato lo scorso 14 giugno, con il consorzio garanzia fidi dell’associazione albergatori elbani, una convenzione che prevede la concessione di mutui a tasso agevolato per un importo massimo di 400mila euro. Denari utili per rilanciare gli investimenti di sviluppo che in questa fase di ripresa economica sono importanti per tutto il comparto, permettendo agli imprenditori del settore un accesso al credito più facile. Con questo vantaggioso accordo tra Mps e associazione albergatori, gli imprenditori che hanno bisogno di ristrutturare il proprio hotel o vogliono apportare delle migliorie, non devono assolutamente farsi scappare questa occasione, ma cogliere al volo l’opportunità offerta dall’Istituto senese. Un’iniziativa concreta che rappresenta un volano importante a sostegno dell’economia del territorio. «La Banca – ha dichiarato il responsabile area territoriale Toscana di Mps, Maurizio Bai – vuole sostenere chi investe nelle proprie strutture, migliorando l’offerta ricettiva, creando posti di lavoro e contribuendo quindi alla ricchezza e allo sviluppo dell’Isola. Il turismo ha un peso rilevante per l’intera economia della nostra Regione ed è un settore trainante che va sostenuto e finanziato. Proprio per questo motivo, oltre a rinnovare l’accordo con gli albergatori, abbiamo recentemente creato un plafond ad hoc di quindici milioni di euro che affianca gli imprenditori balneari per investire nei propri stabilimenti. Il ruolo primario delle banche – conclude Bai – è proprio quello di fare credito (qualcuno lo dica alla Banca dell’Elba, ndr) e il Monte dei Paschi di Siena conferma con un’ampia gamma di strumenti la propria vicinanza ai territori e alle imprese per affiancare chi investe e crea valore». Ed ora staremo a vedere come il presidente dell’associazione al-bergatori elbani, Massimo De Ferrari, riuscirà a convincere i suoi colleghi ad attingere a questo fondo d’investimento, utile per ristrutturare quegli hotel che necessitano di urgenti lavori di ammodernamento. E speriamo anche che la Banca dell’Elba, prendendo spunto ed esempio dall’Istituto senese, oltre a concedere finanziamenti per il credito al consumo, inizi a implementare i fondi per sostenere gli sforzi degli imprenditori locali, al-largando questa opportunità anche ai ristoranti e a tutte le molteplici attività dell’indotto generato dai primi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here