Home Cronaca Lettera degli elbani all’estero

Lettera degli elbani all’estero

1759
0
SHARE

Gentilissimo Direttore,

dall’amico Pino Burrascano ho avuto il piacere di ricevere la newsletter del nuovo Corriere Elbano il quale mi riporta al periodo del mio abbonamento, essendone stato un assiduo lettore, ai tempi del compianto L. Foresi. Gli anni sono trascorsi velocemente ma sono felice di conservare alcune impor-tanti copie con commenti di grande importanza e pensieri da parte dei nostri comuni elbani. Il mio nome è Gualberto Gennai nato a Capoliveri e emigrato in Australia nel 1949. Sono presidente della Associazione Elbani nel Mondo (Aem) da 15 anni. Formai questa Associazione Aem per unire questa comunità elbana residente in Australia da Melbourne, Adelaide e Innisfail. Siamo riusciti a fare molta strada per la nostra comunità, per occuparla in incontri socio culturali, gite lungo lo Stato del Victoria dove noi viviamo e non sono mancate le nostre stupende serate dei Dinner Dance e in particolare la nostra “Festa dell`Isola d`Elba” celebrata nel mese di Aprile. Col nostro Sito internet abbiamo potuto rintracciare alcuni oriundi elbani, oltre agli Stati Uniti, in Argentina, Venezuela e Brasile. Da parte nostra è un lavoro che facciamo come volontariato perché dalla nostra Regione non abbiamo mai percepito un solo centesimo, tanto è vero che non hanno mai voluto riconoscere la nostra Associazione Aem, come se fossimo dei figli illegittimi della stessa regione come ebbe a scrivere un nostro importante giornalista ex direttore di Rete Italia Dr. Ivano Ercole. Una storia lunga e poco rispetto per la nostra comunità residente all’estero. Spesse volte abbiamo scritto lamentandoci ai signori di Firenze, da Martini, Rossi e guarda caso anche all’ex sindaco di Firenze che non intendo nominare. Lei Sig. Direttore sarà a conoscenza della gravità che versa il nostro Ospedale e se il tutto avesse potuto funzionare, come ho letto nel Suo Giornale, non sarebbe accaduto quel triste episodio alla famiglia del primo cittadino di Portoferraio, il Sindaco Arch. Mario Ferrari. Notizia vergognosa che umilia l`intera comunità elbana non solo all’Elba, ma anche per noi che viviamo all’estero. Molte le colpe e le varie ingerenze politiche che non sono mai riuscite a dare al nostro Ospedale quel valore che i nostri amici elbani avrebbero il diritto di meritare. In Italia si parla molto, e a sproposito in più occasioni, ma è solito dire che il ragno resta ancora nel solito buco. Voglio terminare augurando a Lei con i suoi collaboratori un proseguimento leale e duraturo per il nuovo Corriere Elbano non dimenticando in qualche occasione di volersi ricordare degli Elbani residenti nel Mondo in particolare tutti coloro che vivono in questa grande Australia.

Cordialmente

Gualberto  Gennai.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here