Home Comuni Francesco sulle orme del nonno

Francesco sulle orme del nonno

Il nipote di 9 anni raccoglie il testimone del Maestro

1608
0
SHARE

«Mi piace molto disegnare e colorare. Quando litigavo con mio fratello maggiore, il nonno ci diceva ‘boni, state boni’». E’ questo uno dei ricordi che ha di Giancarlo Castelvecchi il nipote Francesco, figlio minore di Ilaria e Maurizio Di Giorgi, dirigente Moby Lines e presidente della Polisportiva Elba Rekord. Tra tutti i familiari del pittore è quello che ha tutte le caratteristiche per essere il naturale erede artistico del pittore scomparso lo scorso 7 gennaio.

Francesco frequenta la quarta elementare, ma l’anno scorso ha vinto un premio messo in palio dalla Banca dell’Elba. Si trattava di un concorso che con un disegno rappresentasse la ‘diversità’. Così il piccolo inizia la sua opera. Prima aveva pensato di rappresentare la stretta di mano tra un essere umano e uno gnomo, poi ha cambiato idea perché una compagna di classe aveva avuto la stessa intuizione. Ma un artista, anche se in erba, ha mille frecce nella sua faretra. Così unendo la sua passione per gli alieni e il film ‘Star Wars’, decide di dipingere la stretta di mano, quasi futuristica, tra un bambino ed un alieno. L’opera viene premiata con un riconoscimento in denaro e pubblicata nel calendario della Banca dell’Elba. Francesco, oltre a disegnare, ama suonare la chitarra e colorare gli album che lo zio Michele gli ha regalato lo scorso Natale. La mamma non blocca la vena artistica del figlio, e ci racconta che la sera quando lo invita ad andare a letto, lui risponde serafico: «No, sto disegnando». Ilaria spiazzata non sa cosa rispondere al giovane artista, anche se va molto fiera che qualcuno della famiglia prosegua la tradizione artistica iniziata dal padre Giancarlo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here